E’ morto Akira Toriyama, il papà di Dragon Ball

0
170
Dalla pagina facebook di Akira Toriyama

Il mondo degli anime piange la triste notizia della scomparsa di Akira Toriyama, il brillante creatore di Dragon Ball, una delle opere manga e anime più celebri e influenti a livello mondiale.

A darne notizia è stata la BBC questa mattina, Akira Toriyama, deceduto all’età di 68 anni a causa di un ematoma subdurale acuto, ha lasciato un vuoto insostituibile nel cuore dei suoi numerosi fan.

Nato il 5 aprile 1955, Toriyama è stato fortemente influenzato dallo stile di Astro Boy fin dalla giovinezza. Il suo primo lavoro, “Wonder Island,” risalente al 1978, non ha ottenuto un grande successo, ma il vero punto di svolta è arrivato nel 1980 con la creazione di “Dr. Slump e Arale.” Quest’opera, con protagonista una giovane donna, ha vinto il 27° Shogakukan Manga Award dopo un solo anno dalla pubblicazione, diventando estremamente popolare in Giappone, anche grazie all’adattamento animato televisivo.

La pietra miliare della sua carriera è stata indubbiamente “Dragon Ball” pubblicato dal 1984 al 1995, diventando uno dei manga più venduti di tutti i tempi. La sua influenza ha superato i confini del Giappone, dando vita a cinque adattamenti anime, film d’animazione, videogiochi e un vasto merchandising che ha conquistato il pubblico internazionale.

La carriera di Toriyama si è distinta non solo per la creazione senza precedenti di Dragon Ball ma anche per il suo contributo all’industria dei videogiochi. Ha plasmato i personaggi di opere videoludiche iconiche come Chrono Trigger, Blue Dragon e la serie di successo Dragon Quest. Toriyama, appassionato di arti marziali e fantascienza, ha lasciato un’impronta indelebile nel panorama dell’intrattenimento.

Anche negli anni successivi, Toriyama ha continuato a lasciare il suo segno nell’industria, lavorando su progetti come “Dragon Ball GT” nel 1996 e collaborando con Eiichiro Oda, creatore di One Piece, per “Chou Kochikame” nel 2006. Nel 2007, ha contribuito come character designer a “Blue Dragon,” un gioco di ruolo esclusivo per Xbox 360. La sua ultima creazione, “Sand Land: The Series,” del 2024, rappresenta l’ultimo capitolo di una carriera straordinaria che ha segnato profondamente il mondo dell’animazione e del manga. La sua eredità continuerà a vivere attraverso le opere che ha regalato al mondo, continuando a ispirare generazioni di appassionati di anime e manga.

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui