L’Inter è Campione d’Italia

0
324

L’Inter è Campione d’Italia per la 20esima volta nella sua storia. Un percorso incredibile culminato con la matematica ottenuta in casa dei “rivali’’ sportivi di sempre.

Un cammino pazzesco dei nerazzurri

Il percorso di Simone Inzaghi all’Inter parte dal lontano 2021. Un triennio di tantissime gioie ma anche di diverse delusioni. Come lo scudetto perso nel 2022 all’ultima giornata proprio contro il Milan. O la finale di Champions League persa lo scorso anno contro il Manchester City dopo aver messo in grandissima difficoltà la squadra più forte al mondo.

Ma il percorso nerazzurro di Inzaghi è stato arricchito in questi anni comunque da diversi trofei come le 2 Coppe Italia e le 3 Supercoppe Italiane. Ma lo scudetto ottenuto quest’anno è la classica ciliegina sulla torta che tanto desiderava Simone Inzaghi.

Un allenatore giovane, talentuoso e con tanta voglia di fare. Che si è visto vendere i suoi pezzi pregiati in più occasioni, ma che ha sempre saputo integrare nel suo sistema di gioco i nuovi innesti portati dal duo Marotta-Ausilio.

Campionato dominato

Non c’è stata storia quest’anno per le rivali dell’Inter. Il Napoli, campione d’Italia in carica, ha praticamente abdicato già dalla prima giornata. Il Milan, nonostante il mercato molto importante effettuato in estate, a causa della discontinuità palesata ad inizio campionato ha abbandonato ben presto i sogni di gloria.

Soltanto la Juventus ha dato un po’ di filo da torcere ai nerazzurri. Quantomeno sino al termine del girone d’andata. Ma da metà gennaio in poi i nerazzurri hanno letteralmente preso il sopravvento macinando punti su punti e distaccandosi in maniera considerevole dalla compagine bianconera.

Un distacco così importante da ottenere la matematica con ben 5 giornate d’anticipo. Proprio in casa del Milan. Una partita che conferma la supremazia nerazzurra a dispetto dei rossoneri con un Pioli ormai ai saluti.

E’ un cerchio che si chiude per l’Inter che ottiene la seconda stella e soprattutto per Inzaghi che conquista il primo campionato della sua carriera da allenatore.

L’Inter può finalmente festeggiare. Milano è nerazzurra. L’Italia è nerazzurra. Quantomeno per i prossimi 12 mesi. E, per quanto dimostrato quest’anno, sarà veramente molto difficile per le rivali scucire il tricolore dal petto dei nerazzurri.

Contributo esterno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui