Vesuvio Oplonti batte Pallavolo Cerignola e ritorna in corsa play off

0
333

Un successo che vale il secondo posto in solitaria quello raggiunto nella gara di sabato dalle ragazze di mister Alminni che si prendono l’intera posta in gioco contro la Pallavolo Cerignola.

Le Oplontine giungono all’appuntamento con le cerignolesi dopo una gara al cardiopalma disputata in casa della Faam Matese e persa per un soffio al tie-break. Il contraccolpo era stato in parte lenito dallo stesso destino toccato in sorte al Castellaneta, concorrente diretta e agguerrita in chiave play off.

Si sa, la tensione può fare brutti scherzi e la stessa Giada Biscardi ammetterà a fine gara che “C’erano i nervi a fior di pelle, siamo a fine campionato e ci stiamo giocando il tutto per tutto” e poi perchè da affrontare c’era pur sempre la Pallavolo Cerignola che, malgrado la pesante assenza di capitan Altomonte per infortunio, ha finora dimostrato di potersela giocare a viso aperto con ogni avversaria.

Avvio spumeggiante per le pantere, è subito time out per Alminni

Parte bene la formazione di coach Sgarbi che stacca subito di 4 lunghezze le padrone di casa costringendo mister Alminni a chiamare all’appello le sue ragazze. Perdere avrebbe significato dire addio all’opportunità di potersi giocare la promozione nella terza serie nazionale. Le oplontine tornano dunque in campo riprendendo in mano le sorti del primo parziale, che si snocciola sul filo dell’equilibrio fino al 22-21. Le pantere cercano di tenere, ma devono arrendersi sul 25-22.

Quella che va in scena nel secondo set è una vera e propria prova di forza da parte delle padrone di casa. Gli affondi dell’attacco oplontino non lasciano scampo alle cerignolesi che pur provando a reggere, si vedono costrette a subire un secco 22-9 che diventa in una manciata di minuti il definitivo 25-12.

Comprensibilmente scoraggiata, la Pallavolo Cerignola tenta comunque una coraggiosa reazione nel terzo set puntando sulla grinta di Simeone, la buona regia di Russo e la forte attaccante Gidere Luna nella speranza di riaccorciare le distanze. Tentativo che in parte riesce in un parziale giocato punto a punto fino al 16 pari. Poi, la Vesuvio Oplonti fa quel che riesce a fare meglio: bucare la difesa avversaria. E lo fa con le “solite” Campolo, Vujko e il tandem Biscardi, Laura e Giada, quest’ultima eletta come MVP della gara: è infine il 25-18 a chiudere i conti.

Vesuvio Oplonti batte Pallavolo Cerignola e torna solitaria al secondo posto

Una vittoria preziosa, soprattutto alla luce della sorprendente sconfitta rimediata dal Castellaneta contro Matese. Tre punti che valgono il secondo posto e il biglietto per i play off che comincia a prendere forma. C’è aria di grande orgoglio perchè la Vesuvio Oplonti al cospetto del proprio pubblico “ha messo in campo l’atteggiamento giusto, giocando da squadra nei momenti difficili” come afferma mister Alminni a fine gara. Ma questo appuntamento è stato anche l’ennesima prova in termini di fair play, correttezza e squisita ospitalità che finora hanno contraddistinto la compagine oplontina. Un dono porta-fortuna dedicato a Margaret Altomonte è stato consegnato con l’augurio di una pronta ripresa, alla rappresentanza della Pallavolo Cerignola nel clima che lo Sport dovrebbe sempre avere.

A tre giornate dalla fine di un campionato avvincente, l’auspicio è che un pezzetto di Campania con i colori della terra vesuviana, affianchi la Capolista del Girone I nella sfida play off per un posto in B1.

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui