Voce d’alloro, metamorfosi di salvezza sbarca a teatro il 7 maggio

0
303

Lo spettacolo Voce d’alloro: metamorfosi di salvezza, arriva al teatro Civico 14 di Caserta, a via Petrarca. Regia ed interpretazione di Daniela Quaranta, voce e assistente alla regia Nicola Lieto.

Voce d’alloro, metamorfosi di salvezza sbarca a teatro il 7 maggio

Una giovane donna ripercorre alcune fasi importanti della sua vita, trovandosi
a fare i conti con la centralità che ha attribuito alla figura maschile nel corso
degli anni.
Centralità che la porta, senza rendersene conto, a rinchiudersi in un rapporto
insano.
Un rapporto che, non appena proverà a liberarsene, le porterà via la cosa più
importante: la possibilità di scegliere.
Note di drammaturgia
L’embrione testuale nasce durante una masterclass tenuta da Liv Ferracchiati e
organizzata dal Teatro Bellini di Napoli.
Il testo prende vita da una necessità profonda, dal faticoso tentativo di restare
pienamente consapevole di quale sia lo scopo, il tema, l’obiettivo. Questa
fatica obbliga ad una totale onestà di lavoro, che inevitabilmente conduce ad
una comunicazione quasi del tutto diretta tra l’io protagonista e i suoi
interlocutori.
È una storia semplice che accomuna, credo, molte donne, ma che coinvolge
molti uomini nel rifiuto o accettazione di quanto raccontato.
La trama cammina parallelamente a quella di una storia molto più antica,
quella di Dafne e Apollo, in questo caso narrata nella versione ovidiana. Un
parallelismo uguale e contrario al vissuto della nostra protagonista.
Voce d’alloro metamorfosi di salvezza vorrebbe essere una carezza di coraggio,
perché a volte per trovare la forza abbiamo solo bisogno di delicatezza.

“Adesso dovete solo venire a teatro. Mariù non vede l’ora di incontrarvi e conoscervi.” Queste le parole di Daniela Quaranta via social.

Crediti

di e con Daniela Quaranta
voce e assistente alla regia Nicola Lieto
produzione 5HTeatro

La Biografia Daniela Quaranta regia ed interpretazione di Voce d’alloro

Voce d'alloro

Daniela Quaranta è un’attrice casertana ed è proprio nella sua città che inizia a muovere i primi passi nel mondo del teatro.

Il primo laboratorio lo seguirà all’età di dieci anni, ma è durante l’adolescenza che sceglie il mestiere teatrale come sua meta. Si forma inizialmente tra Caserta e Napoli per poi, spostarsi prima a Roma e poi a Udine, frequentando numerosi corsi e laboratori teatrali che le permetteranno di scoprire metodi completamente diversi tra loro. A ventiquattro anni decide di voler intraprendere una nuova strada formativa, ovvero quella accademica.

Si diploma come attrice nel 2020 presso l’Accademia d’Arte del Dramma Antico ed è proprio nei tre anni accademici che fa gli incontri più significativi per il suo futuro. Primo fra tutti, Emiliano Bronzino che seguirà sia come allieva attrice che come assistente alla regia. E poi ancora registi e drammaturghi come Giuliano Scarpinato e Livia Gionfrida grazie ai quali scoprirà il nuovo volto del teatro contemporaneo.

La formazione è a trecentosessanta gradi e così incontra anche grandi maestri del teatro come Mauro Avogadro.
Lavora come attrice e performer al teatro greco di Siracusa in spettacoli come Le Troiane di Euripide per la regia di Muriel Mayette-Holtz e The Sound of my Body is the Memory of my Presence di Mircea Cantor.
In pieno lockdown torna nella sua città riscoprendo le sue radici e il desiderio di restare. Qui, incontra la realtà del Teatro Civico 14, nella quale verrà accolta portando avanti diverse collaborazioni.

Parallelamente al suo percorso attoriale segue dal 2021 un percorso di alta formazione in drammaturgia presso il Nuovo Teatro Sanità condotto da Mario Gelardi. Ma il suo percorso di studi continua e probabilmente continuerà. Negli ultimi mesi ha frequentato un laboratorio di scrittura teatrale con Francesco Niccolini, una masterclass con il regista e drammaturgo Liv Ferracchiati, e uno stage di scrittura con Fabio Pisano.

Nel 2022 fonda con Nicola Lieto 5-HTeatro, duo teatrale che vincerà il bando di residenza CONFINI APERTI 2022. Il progetto selezionato per la residenza la vede impegnata su più fronti: autrice, regista, attrice.
Dal 2021 è docente di dizione e lettura espressiva.

Leggi anche:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui