Il Captagon e l’uso di droghe negli attentati

0
225
Immagine di pvproductions su Freepik

I terroristi che lo scorso 7 ottobre hanno fatto strage di civili israeliani a ridosso della Striscia di Gaza, hanno agito sotto l’effetto di droga, il Captagon.

Come riportato dalla tv israeliana Canale 12, sarebbero state trovate tracce di droga nelle tasche di membri di Hamas rimasti sul campo di battaglia. Una parte dei commando di Hamas avrebbero assunto il Captagon prima dell’attacco. Non è la prima volta che gruppi terroristici fanno uso di droghe. Questa droga sintetica è conosciuta anche come “cocaina dei poveri” o “droga dell’Isis”. Già qualche anno fa l’interesse per questo tipo di droga balzò alle cronache per il consumo da parte dell’Isis prima degli attentati e per il suo business. Anche se di prove certe non ce ne sono.

La sua diffusione risale durante la Seconda Guerra del Libano nel 2006 ed è prodotta in Libano e in Siria.

Il Captagon e i suoi effetti

E’ un cloridrato di fenetillina. Un composto di anfetamina e altre sostanze stimolanti come la caffeina in alte dosi, che si è diffuso da tempo in Medio Oriente. Ora anche i gruppi terroristici fanno uso del Captagon in modo esponenziale. Infatti compiere determinati gesti in condizioni normali risulta molto difficile. Questo tipo di droga mette la persona in una situazione psicologica simile a quella dei pazienti maniacali con un senso di onnipotenza. I terroristi la usano per compiere atti brutali, rimanendo composti e indifferenti. Inoltre toglie l’appetito, aumenta l’attenzione e dona una sensazione di euforia. Altri effetti “utili” ai terroristi sono l’aumento della vigilanza e della resistenza fisica.

Il Captagon non è molto diffuso in occidente. Da noi come sostanze più usate ci sono i cannabinoidi e le droghe sintetiche. In Medio Oriente prevale ancora l’ uso dell’anfetamina.

L’ uso delle droghe nelle guerre

Si pensa che già durante il primo conflitto mondiale le anfetamine circolassero nelle trincee e che anche i kamikaze giapponesi le assumessero durante la seconda guerra mondiale. Largo uso invece ne fecero i soldati di Hitler che combatterono senza sosta e senza dormire quando conquistarono l’Olanda. Questa resistenza sarebbe stata garantita dal Pervitin, usato anche da Hitler.

Relazione tra Captagon e attentati europei

In seguito agli attentati commessi dai terroristi dello Stato islamico a Parigi e a Sousse in Tunisia nel 2015 dove morirono 39 persone, ci sono ipotesi secondo cui gli autori avevano utilizzato Captagon prima di effettuare gli attacchi. Tuttavia dai rapporti autoptici sui corpi dei terroristi di Parigi, non è emerso l’uso di “droghe illecite” o “alcol” prima di effettuare l’attacco. Anche della sua assunzione da parte dei terroristi che hanno compiuto gli attacchi all’aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles nel marzo 2016, non ci sono indizi. Quindi non si hanno relazioni tra il Captagon e il suo utilizzo negli attentati in Europa.


Leggi anche: https://www.centrosud24.com/scuola-anche-i-sindacati-contro-laccorpamento-degli-istituti/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui