Sorrento perde 1200 residenti: un dato impressionante

0
212
Sorrento
Foto di Nick Fewings su Unsplash

Sorrento ha perso 1.200 residenti su 16 mila abitanti negli ultimi 10 anni. E’ il 7,5% del totale della popolazione della città.

di Gaetano Maresca

“Donn’Amalia” come vi spiegate che Sorrento ha perso 1.200 residenti su 16 mila abitanti negli ultimi 10 anni? E’ il 7,5% del totale della popolazione della città.

“Non è un fenomeno così eccezionale, anzi. E non vi racconto una novità se le nascite risultano in ulteriore calo, e i decessi hanno avuto un incremento per effetto del Covid. Ma la componente over tourism comincia a farsi sentire per una Città di vacanze, con un basso livello di servizi pubblici. Anzi bassissimo”.

Sorrento: molti i disservizi territoriali

“Se vi ripeto cose già note è solo a beneficio dei lettori di CentroSud24 i quali oggi sanno che la Circumvesuviana, che ha 3 mila dipendenti e dovrebbe trasportare 70 mila viaggiatori/giorno e 26 milioni/anno, non è in grado di svolgere il servizio pubblico per cui parte di quei 1200, in attesa da qualche anno, hanno deciso di non aspettare che si realizzino le promesse del Presidente della Regione Campania, o dei suoi Colonnelli e fanno le valigie”.

“Potrei raccontarvi del servizio idrico, dei “guasti improvvisi”, purtroppo sistematici che ti lasciano insaponato sotto la doccia; o le fogne di Gori Spa che si tuffano in mare al molo arrivi e partenze degli aliscafi a Marina Piccola. Vogliamo parlare delle file di auto di decine di chilometri sotto le gallerie in attesa di arrivare a Surriento? Ma la cosa più eclatante è la mancanza di alloggi che impedisce di… mettere su casa”.

“Quanti appartamenti ci sono in Città dati in uso ad avvocati, commercialisti, studi medici e affini che sottraggono disponibilità alle giovani coppie? Per non parlare di B&B, case vacanze, fitti brevi, anzi brevissimi che ormai portano la croce dello spopolamento”?

“Può anche essere che sia così; non lo nego. Ma c’è una proposta dell’ Amministrazione Comunale che non sia fatta di divieti, (ammesso e non concesso che si possa cancellare la tutela della proprietà privata) e che faccia capire che si vuole gestire il problema”?

“Ma al di là delle sentenze della Magistratura che negano di edificare (a regola) alla cooperativa di Casarlano o il restyling di un capannone industriale a Santa Lucia, il Municipio del cambiamento quando affronta l’argomento?

Resistete e non perdeteli di vista.

Leggi anche:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui