L’IA cambierà radicalmente il mondo

0
136
l'IA

L’IA ormai è in procinto di rivoluzionare qualsiasi settore. Cambiare radicalmente i processi affascina e allo stesso tempo terrorizza. ChatGPT è l’esempio lampante del progresso inarrestabile, destinato a cambiare tutto ciò che ci circonda.

ChatGPT cambierà il modo di comunicare

Fresco di discussioni di settimane, non posso esimermi dal prendere in considerazione come capostipite lampante della nuova generazione di IA, ChatGPT. Grazie alla sua tecnologia di elaborazione del linguaggio naturale avanzata, ChatGPT è in grado di comprendere e generare testo in modo autonomo, come se fosse un vero e proprio essere umano. Questa tecnologia sta già rivoluzionando la comunicazione umana e, in futuro, si prevede che avrà un enorme impatto in vari settori. Proprio l’impatto sui settori produttivi affascina ma genera una forte paura al tempo stesso. Si stima che nei prossimi anni il mondo lavorativo della comunicazione e del marketing saranno notevolmente influenzati. Essendo un modello di intelligenza artificiale conversazionale può essere utilizzato per fornire assistenza e supporto automatizzati ai clienti attraverso chatbot e assistenti virtuali. Aiuterà le aziende a creare campagne pubblicitarie più efficaci e personalizzate andando incontro ai fabbisogni dei propri clienti.

Entro 18 mesi l’IA aiuterà i bambini a leggere e a scrivere, parola di Gates

L’imprenditore e filantropo ha espresso la convinzione che, nel giro di un anno e mezzo, gli assistenti virtuali e i modelli multimediali, come ChatGPT, potranno facilitare l’apprendimento della lettura e della scrittura nei bambini. L’effetto di una tale innovazione sarà senz’altro notevole e di rilevante impatto. Gates ritiene che i chatbot alimentati da intelligenza artificiale potranno fornire un supporto altrettanto efficace quanto un tutor umano, contribuendo a colmare eventuali lacune nello studio degli studenti. Tuttavia, l’uso iniziale dell’IA, secondo l’opinione dell’innovatore, sarà principalmente orientato a migliorare le competenze di lettura e scrittura degli studenti, per poi evolversi in un sostegno complementare per i docenti.

Nessun settore sarà esente dalla quarta rivoluzione industriale

l’IA è stata ormai classificata come quarta rivoluzione industriale. Se già nell’ambito della comunicazione attraverso il portale ChatGPT si osservano notevoli influenze, molti altri settori saranno coinvolti ben presto dal progresso scientifico in materia di reti neurali.

In termini di sicurezza è ormai certo che i droni cambieranno radicalmente il controllo territoriale delle autorità. Permetteranno di raggiungere e ispezionare facilmente luoghi altrimenti inaccessibili e difficili da scovare. Ma anche in materia di spedizioni, basti pensare a come in pochi anni potrebbero sostituire i corrieri moderni, prendendo la mansione di trasferire pacchi in completa autonomia e semplicità.

Ma anche in materia sanitaria l’intelligenza artificiale potrebbe essere un grande collante per i medici e gli infermieri, permettendo assistenza sia in fasi operatorie, sia per mansioni comuni, che spesso hanno tempi di attesa molto lunghi.

Insomma, ogni settore sembra essere destinato a ricevere un surplus di benefici da questa nuova rivoluzione, ma anche i malus sono sempre dietro l’angolo. La senzienza possibile grazie al rapido sviluppo e la paura di una completa sostituzione uomo-macchina generano dissidi e discussioni sul futuro dell’uomo.

Ma come in ogni periodo passato, ad un grande progresso e a grandi invenzioni erano corrisposte paure e timori. Starà al buonsenso umano far si che non si trascenda il limite tra uomo e macchina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui