Sant’Antimo, tra sport ed integrazione con “Sorriso Azzurro”

0
532

Sant’Antimo, tra sport ed integrazione con “Sorriso Azzurro”. Si è svolta ieri pomeriggio, presso il palazzetto “Moscati” di Sant’Antimo (NA), la terza edizione dell’iniziativa che vede coinvolte anche le scuole. Presenti numerose famiglie ed autorità civili del territorio.

Sant’Antimo, l’evento

L’iniziativa, denominata “Natale con un sorriso: la magia di tutti insieme”, è stata promossa dall’Asd “Sorriso Azzurro”. Presentata da Giovanni Parolisi, membro della stessa associazione. In collaborazione ad ulteriori associazioni e con la partecipazione dei Comuni di Sant’Antimo e Casandrino. Rispettivamente rappresentati nelle figure dei Commissari Prefettizi Gabriella D’Orso e Roberto Esposito. Ma non solo: hanno preso parte all’evento il Console della Repubblica Democratica del Congo Angelo Melone. Il Comandante della Polizia Municipale di Arzano Biagio Chiariello. Il Capitano dei Cc Serafino Palumbo, il Comandante della Polizia Locale Antimo Russo. Il Presidente dell’Ambito 17 Francesco Costanzo. I dirigenti scolastici degli ic: Domenico Esposito (Nicola Romeo), Rosa Bruno (Don Milani). Maria Pisciuneri (Pestalozzi), Amalia Sciorio (Marconi-Torricelli).

In un palazzetto gremito di famiglie ed ospiti, presenti circa 600 alunni degli istituti succitati. I quali si sono esibiti in balli, canti natalizi e diverse attività, anche sportive. Infine, alle autorità sono state consegnate targhe di ringraziamento. Mentre ai bambini e ragazzi, attestati di partecipazione.

Sant’Antimo, l’impegno dell’Asd “Sorriso Azzurro”

“Sorriso Azzurro” è una promettente realtà associativa e sportiva, in un connubio tra attività sociale ed integrazione. Riconosciuta anche dal Comitato Olimpico Coni e dal Comitato Paraolimpico Cip. Oltre ad occuparsi di sport di base e di eccellenza, l’associazione ha come obiettivo anche la coesione con le famiglie. Attraverso le attività “Difesa della donna”, con corsi di difesa personale e “Nonno sportivo”. Per ciò che invece riguarda le attività di integrazione, vi sono le sezioni “Donne ed uomini di altre Terre” e “Bambini speciali”.

Nel corso dell’anno 2023 – ci spiega Giovanni Parolisi – le nostre attività hanno raggiunto un totale di 1.375 persone, tra bambini e famiglie. Ci tenevo a ricordare e ringraziare – continua Paolisi – l’istituto Nicola Romeo di Sant’Antimo. Una delle scuole pilota che ci permette di usufruire della propria palestra per svolgere le nostre attività, tutti i giorni, dalle 17 alle 21. Infine, la presenza importante del Comandante Biagio Chiariello, un esempio da seguire. Uomo delle Istituzioni che mette cuore e passione nel suo operato, proprio ciò che contraddistingue i ragazzi in campo. Ma non solo: lo sport è disciplina, rispetto per l’avversario e per l’ambiente circostante.

Leggi anche: Natale 2023: rincari per cibo, regali e viaggi

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui