Superlega, sentenza storica della Corte UE: ecco come cambierà il calcio

0
346

La sentenza della Corte di giustizia europea rivoluziona il mondo del calcio: l’Uefa agisce in un regime di monopolio. Il progetto Superlega può finalmente decollare.

Cosa cambia nel mondo del calcio

Giornata storica per il mondo del calcio e tutti gli appassionati di questo sport. È stata finalmente emessa la sentenza della Corte di giustizia europea che condanna l’Uefa rea di voler imporre un regime di monopolio nel mondo del calcio e che stronca sul nascere qualsiasi forma di concorrenza come il progetto della Superlega. “Le norme della Fifa e della Uefa che impediscono la nascita di una nuova competizione calcistica per club, come la Superlega, e che vietano ai club e ai calciatori di potervi partecipare sono illegali”.

L’equivoco nasce ad aprile 2021 quando i 12 club promotori, accompagnati dalla società spagnola European SuperLeague Company, decisero di dar vita ad un progetto che avrebbe rivoluzionato il mondo del calcio: la Superlega.

L’Uefa e la Fifa si opposero immediatamente all’idea minacciando tutti i club e i calciatori coinvolti di essere esclusi dai rispettivi campionati nazionali e da ogni manifestazione UEFA e FIFA. Da li si è data vita ad una vera e propria battaglia legale che si è ufficialmente conclusa quest’oggi che ha dato ragione alla Superlega.

La grande felicità per il traguardo raggiunto è stata manifestata anche da Bernd Reichart, il ceo di A22 ossia la società che gestisce la nuova Superlega, che finalmente potrà dar vita al progetto senza che i club coinvolti rischino qualsiasi tipo di penalizzazione dall’UEFA.

Bernd Reichart ha rassicurato tutti gli appassionati di calcio dando loro una notizia sorprendente: tutte le partite della Superlega saranno visibili gratuitamente.

Per i club partecipanti, invece, ci sarà un corposo aumento degli introiti rispetto al passato.

A differenza del passato, però, l’idea della Superlega è quella di non essere più una competizione a circolo chiuso privo del merito sportivo. Non vi ci saranno club che parteciperanno alla Superlega indipendentemente dai risultati raggiunti sul rettangolo verde.

Il format della Superlega

Il nuovo format della Superlega prevede una piramide composta da 64 club partecipanti in tre livelli.

I primi due livelli, denominati Star League e Gold League, sono composti da 16 club ciascuno, mentre il terzo livello denominato Blue Legend è costituito da 32 club.

Per ciascuna lega sono previste promozioni e retrocessioni annualmente. La promozione nella Lega Blue si baserà sui risultati nel campionato nazionale.

I club giocheranno le partite in casa e fuori casa in gruppi di 8 con un minimo di 14 partite l’anno.

A fine stagione, la fase ad eliminazione diretta determinerà i campioni di ogni lega e i club da promuovere.

Nel primo anno della competizione, i club verranno selezionati nella rispettiva lega secondo un indice con criteri trasparenti e basati sulle prestazioni.

Non ci sarà un incremento dei giorni di calendario delle partite rispetto a quelli previsti dalle competizioni attuali e i turni infrasettimanali non interferiranno con i calendari dei campionati nazionali.

L’obiettivo della competizione sarà garantire una condizione di parità tra i club partecipanti.

Leggi anche:

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui