Natale 2023: rincari per cibo, regali e viaggi

0
238
Immagine di ArthurHidden su Freepik

Secondo una stima del Codacons questo Natale 2023 costerà agli italiani 22,3 miliardi di euro. Circa il 12,6% in più rispetto al 2022. A far crescere la spesa delle famiglie italiane non è l’incremento dei consumi ma i rincari spropositati dei prezzi che interessano diversi settori. Dagli alimentari ai viaggi, passando per ristorazione e strutture ricettive.

Natale 2023: ecco quanto costerà agli italiani

Quest’anno le famiglie italiane spenderanno 7,5 miliardi di euro solo per i regali destinati ad amici e parenti. Per il tradizionale cenone della Vigilia e pranzo di Natale si spenderanno oltre 2,8 miliardi e circa 370 milioni di euro per il pranzo di Natale nei ristoranti. Inoltre milioni di italiani non rinunceranno a viaggiare per le feste, con un giro d’affari di 11,6 miliardi di euro. Insomma un aumento di ben 2,5 miliardi in più rispetto al 2022.

Il rincaro riguarda anche le materie prime come l’olio d’oliva che ha raggiunto il costo del 49,8% in più rispetto all’anno scorso. Non mancheranno i protagonisti delle tavole degli italiani ossia i prodotti ittici con un aumento del 3,3%. Con l’avvicinarsi delle feste i prezzi delle specie più richieste sono notevolmente aumentati rispetto ai mesi scorsi. Le vongole veraci Made in Italy ad esempio, hanno avuto un rincaro del 73%. La colpa è da attribuire al granchio blu che in questi due anni ha fatto strage negli allevamenti italiani.

Va peggio nel settore viaggi dove le tariffe di alberghi, motel e pensioni rincarano del 9,2%, i prezzi dei pacchetti vacanza aumentano del 19,9%, i treni dell’8%, i pullman del 4,2%.

Come afferma però Assoutenti, la stangata maggiore si registra per chi si sposterà in aereo. I costi dei voli infatti sono rincarati su base annua dell’80,4% per quelli nazionali, del 94,1% per gli europei e più del doppio, il 101,6% per gli internazionali.

Per chi resta in Italia e vuole concedersi una vacanza in montagna, i prezzi degli skipass sono saliti in media tra il 10% e il 13% rispetto alla scorsa stagione sciistica. La classica settimana bianca costa quest’anno tra i 1.400 e i 1.600 euro a persona.

Leggi anche: Superlega, sentenza storica: ecco come cambierà il calcio (centrosud24.com)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui