Riflessioni sul valore del paesaggio

0
84

Per capire il valore del paesaggio bisogna leggere Roland Barthes sul rapporto che c’è tra teatro greco e contesto naturale.

di Giovanni Negri da Brusciano

“La potenza drammatica del teatro en plein air non è affatto accessoria o decorativa. Il luogo naturale non si limita a fornire allo spettacolo una cornice; lo costituisce nella sua singolarità, nella sua più preziosa fragilità, e contribuisce in modo determinante a renderlo memorabile. La natura offre alla scena l’alibi di un altro mondo, la sottomette a un cosmo che la sfiora con i suoi riflessi imprevisti.”
Questa relazione è una Costituzione non scritta, che fa del paesaggio il posto di creazione naturale del teatro, ove l’individuo, nel prendere parte allo spettacolo, entra nel panorama e si trasforma in cittadino, ovvero agisce secondo principi e valori civili.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui