Prima battuta d’arresto per la SG Volley che soccombe in casa della Vesuvio Oplonti

0
265

Volley femminile, campionato di B2: vincono le oplontine di mister Alminni restando al comando della classifica del Girone I con un perentorio 3-0 che apparentemente lascia ben poco da commentare.

Risultato, dunque, che conferma i pronostici pre-gara e avvalora la tesi che vede la Co.ge. Vesuvio Oplonti come una delle candidate più accreditate per la vittoria del campionato.

Sceglie l’abituale mix di gioventù ed esperienza coach Alminni che schiera in regia Federica Battaglia, Nunzia Campolo e Giada Biscardi schiacciatrici, Marianna Vujko e Martina Pepe centrali, Laura Biscardi opposto e Jessica Lanari libero.

Immutato anche il sestetto in campo per le ospiti che vedono Spigarolo al palleggio, Castellano e Salpietro schiacciatrici, Gentili e Lamparelli centrali, Carlozzi opposto e Carbone libero.

La Vesuvio Oplonti mostra i muscoli già nei primi minuti dell’avvio di gara concedendo davvero poco alle avversarie che tuttavia provano a schermare i micidiali attacchi orchestrati dall’ottima regista Battaglia.

Prima battuta d’arresto per la SG Volley che soccombe in casa della Vesuvio Oplonti

Sul 16-9 coach Franzese è costretto a spendere il secondo time-out e a puntare su un doppio cambio che però non dà i frutti sperati: è delle Oplontine il primo set che si chiude sul 25-15.

Nel secondo parziale, bellissima reazione di orgoglio da parte della SG Volley che sembra aver ripreso in mano il match, tanto che sul 15-17 mister Alminni chiama all’appello le sue ragazze dopo qualche distrazione che ha portato in vantaggio le ospiti.

E’ un momento caldo quello che sancisce il secondo set con gran belle giocate su entrambi i fronti. Ci provano con determinazione le Diavole Rosse della SG Volley a pareggiare il conto, ma sul 20-19 Alminni punta su Valentina Esposito e a chiudere la disputa sul 25-22 ci pensa Giada Biscardi con un ace.

Il terzo set si presenta come una replica del primo. Pesa la delusione nella compagine sangiorgese per non essere riuscita a concretizzare una parità che era lì a portata di mano e pesa la maggiore esperienza della Vesuvio Oplonti, disegnata con l’ambizione del salto di categoria.

Malgrado un risultato che non ammette repliche, è stata una gara bella ed emozionante in cui non ha vinto soltanto la Vesuvio Oplonti ma lo Sport in generale. Correttezza e rispetto, in campo e sugli spalti, sono stati infatti i veri protagonisti.

E questo rende certamente meno amara, in casa SG Volley, una sconfitta che ci può stare e dalla quale sicuramente prendere spunto per migliorare.

“Sapevamo che sarebbe stato durissimo affrontare una squadra con fisicità, tecnica ed esperienza. Abbiamo cercato di contenere il loro gioco, ma nel primo parziale un loro break è bastato per indirizzare la gara sui loro binari. Nel terzo abbiamo pagato il rammarico per non essere riusciti a vincere il secondo set che era alla nostra portata”

Commenta così la sconfitta subìta coach Franzese che tuttavia si dice soddisfatto dei progressi e del lavoro che le sue ragazze stanno facendo e guarda alla prossima giornata che vedrà in campo il primo derby tutto beneventano contro l’Accademia Volley che, dopo tre sconfitte consecutive riesce a strappare un punto all’Ancis Villaricca.

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui