Il Caso Acerbi-Juan Jesus: Aggiornamenti e Reazioni

0
110

Ha fatto parlare, giustamente, e farà ancora parlare per molto il caso Acerbi-Juan Jesus. Dopo la decisone del giudice sportivo le reazioni sono state forti.

Il caso

17 Marzo, partita valida per la 29a giornata di Serie A, in Inter-Napoli ad un certo punto del match le tensioni arrivano alle stelle. Sessantesimo minuto, il brasiliano richiama l’attenzione del giudice di gara, Federico La Penna, comunicando a quest’ultimo un intervento discriminatorio emesso dal rivale Francesco Acerbi. Il difensore napoletano avrebbe denunciato oralmente quanto accaduto, accusando il difensore della Nazionale espressioni poco felici, che mai in un contesto civile dovrebbero essere utilizzate, di una portata discriminatoria verso il difensore napoletano. Nel caso di specie Juan Jesus avrebbe affermato di aver sentito da parte del rivale espressioni come “Ne**o” e a confermare la tesi del brasiliano ci sarebbe anche un labiale inconfutabile ripreso dalle videocamere.

La reazione a caldo di Juan

Quanto successo a San Siro è sicuramente un episodio difficile da dimenticare, il Brasiliano infatti alla fine del match sarebbe tornato su quanto accaduto, affermando ai microfoni: “Quello che succede in campo rimane in campo. Poi si è scusato. Siamo andati avanti e quando l’arbitro fischia tutto finisce. Nel campo ci sta dire di tutto, però lui si è accorto di essere andato oltre con le parole.” A far eco anche il post sui social in cui scrive: “Ho difeso la mia squadra e i miei diritti nel modo che ho ritenuto più giusto. Felice per il gol e per la reazione della squadra.”

Momenti successivi

Con il termine del match le polemiche continuano ad accrescere sul caso, il difensore ex Sassuolo difatti è “costretto”, dopo un confronto con il CT Spalletti, a lasciare il ritiro della Nazionale per ragioni di ordine e serenità della Squadra. Dal resoconto fatto dal difensore italiano Acerbi avrebbe smentito quanto successo, dissociandosi dalle parole di Juan Jesus. Al rientro dal ritiro, l’ex Sassuolo ed attuale difensore dell’Inter, avrebbe affermato ai microfoni di alcuni testate di non aver mai pronunciato quelle parole e che si sarebbe scusato solo per chiarire il fraintendimento in campo.

La reazione di Juan Jesus

Fortissima e durissima la reazione del brasiliano alle parole del difensore azzurro, con un lungo e sentito post su Instagram, il difensore del Napoli avrebbe smentito categoricamente la versione dell’azzurro e tuonato su quanto successo.

Il giudice sportivo

Dopo una serie di indagini, ordinarie ed aggiuntive, il giudice sportivo di Serie A ha deciso di non applicare sanzioni nei confronti dell’azzurro, stando a quanto riportato non ci sarebbero prove a sufficienza per poter squalificare Acerbi.

Le reazioni

A farsi subito sentire sui social è la moglie dell’azzurro, Claudia Scarpari, la quale dal suo account avrebbe pubblicato un commento con scritto “adesso sciacquatevi la bocca!” per poi aggiungere “Cin, cin. A chi insulta i familiari. A chi minaccia la vita dei figli. Ai leoni da testiera. A chi ha sommerso di insulti me e miei figli per giorni interi. Cin, cin. Ne avete bisogno”. A reagire anche la tifoseria napoletana con uno striscione chiaro, netto contro la decisione assunta dal giudice sportivo.

La nota di Juan Jesus

Non è mancata anche l’ulteriore nota del difensore napoletano, nella quale pubblicamente lascia trapelare il suo stato d’animo: lo stato di un uomo che si è sentito abbandonato e non tutelato dalle istituzioni.

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui