Grandi opere: passi avanti per ss 683 garganica e 106 jonica, due opere strategiche

0
234
Grandi opere
Durdevica Tara arc bridge in the autumn mountains, Montenegro. Immagine di boyarkinamarina su Freepik

Sulle grandi opere passi in avanti. L’ANAS ha pubblicato due bandi di gara per circa 740 mln di euro per due opere rilevanti sia per qualità della vita che per sviluppo economico.

di Pasquale Cataneo

Nei giorni scorsi sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale due bandi per le gare riguardanti le strade statali Garganica e Jonica per complessivi 740 mln di euro con relativo comunicato del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Sulla prima arteria stradale, la Garganica, si tratta del primo lotto destinato a migliorare la viabilità nel tratto da Vico verso Vieste. Negli scorsi mesi tale opera ha visto effettuare l’ascolto del territorio attraverso il dibattito pubblico e che ha permesso di espletare, con 4 incontri effettuati nei comuni di Vico del Gargano, Peschici, Vieste e Mattinata, un percorso compiuto che, partendo dalle illustrazioni delle diverse ipotesi e fasi progettuali, ha consentito l’esposizione delle idee, posizioni, spunti e riflessioni sul progetto complessivo ad opera degli stakeholder e anche di singoli cittadini che sono stati ripresi nella relazione conclusiva e nei relativi allegati.

I lavori di adeguamento della Garganica, per un costo di 395 mln di euro, prevedono la realizzazione della tratta compresa tra Vico del Gargano e Peschici quale primo stralcio del tratto fino a Vieste. Saranno 7,3 i km interessati da questa realizzazione con la finalità di migliorare l’accessibilità e la sicurezza stradale, riducendo la percorrenza e l’incidentalità, ai centri abitati e alle aree turistiche quindi per residenti e turisti.

Grandi opere: passi avanti per ss 683 garganica e 106 jonica, due opere strategiche

Passando all’altra opera, nell’ambito del piano di adeguamento della SS 106 Jonica fra Catanzaro e Crotone è prevista, con questo bando di gara per un importo di 346 mln di euro, la realizzazione del tratto compreso tra Papanice e Crotone.
I lavori dell’appalto, che partiranno dallo Svincolo Papanice e termineranno in corrispondenza dello Svincolo Passovecchio prevedono: 1 galleria e 4 viadotti.
La nuova infrastruttura sarà connessa alla Strada Provinciale 52 e alla successiva Viabilità di Penetrazione a Crotone.

L’intervento è stato dichiarato dalla Regione Calabria “di rilevanza sociale, avente impatto sull’ambiente e l’assetto del territorio, di particolare interesse pubblico e rilevanza sociale”.
Risulta pertanto essenziale, nelle programmazioni in essere e in quelle che verranno anche con le altre modalità sia di rete che puntuali come porti, aeroporti, piattaforme logistiche, interporti e retroporti, nelle due regioni Puglia e Calabria e nelle altre interessate del Mezzogiorno ci sia una visione integrata e sistemica che supporti al meglio lo sviluppo economico territoriale del Meridione.

Grandi opere: Calabria e Sicilia punti strategici rilevanti

A tal riguardo è essenziale porre in rilevo, dopo il recente via libera al Decreto Ponte per il collegamento stabile tra Calabria e Sicilia, che la portualità e la logistica meridionale sono ancora più strategiche ed essenziali, non solo per il Sud e Isole maggiori ma per l’intero Paese. Ciò può permettere di ridurre e/o annullare il gap negativo che la nostra economia ha nella bilancia dei pagamenti, nell’ambito dei trasporti internazionali di merci, che è di oltre 11 miliardi di euro come riportato da Bankitalia nel suo recente studio del settore statistico.

L’Italia, in una visione sistemica, valorizzando porti e retroporti, che sono già in grado di accogliere le grandi navi porta container può così, fin da subito, recuperare un ruolo rilevante nel Mediterraneo per ciò che concerne i flussi marittimi internazionali agendo sia sul versante della sostenibilità economica che ambientale agendo oculatamente e coinvolgendo anche gli operatori economici e delle parti sociali del settore.

Leggi anche:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui