Grande successo per il simposio Scoprire il Cilento di Cilento in rete

0
391

Grande successo per il primo simposio ” Scoprire il Cilento” organizzato da Cilento in rete. Formalizzata a Dicembre 2020 e composta da circa 40 imprenditori turistici, Cilento in rete, ha da allora messo in atto un percorso fondato sulla condivisione dei dati, sull’analisi del territorio ovvero sui diversi temi legati al turismo, alla necessaria professionalizzazione, ad una visione d’insieme del futuro.
Una mission che è quella di ottimizzare il rapporto tra offerta e domanda turistica del Cilento e che ha già portato a risultati soddisfacenti in termini di massimizzazione delle vendite, grazie anche alle tecniche di revenue management applicate.
Il simposio si è tenuto al Palazzo della Cultura nella Sala Consiliare del Comune di Vallo della Lucania ed ha visto il coinvolgimento di relatori di rilievo nel settore che si sono avvicendati presentando ai tantissimi uditori presenti il lavoro che Cilento in Rete svolge quotidianamente per aumentare la visibilità della Destinazione Cilento.


Molto emozionante l’intervento di apertura del Presidente della Rete, Emanuel Ruocco, che ha raccontato come i risultati raggiunti in così poco tempo stiano stupendo gli stessi retisti e come sia tempo di dare il via ad una nuovo approccio nella gestione delle imprese turistiche, abbandonando i vecchi metodi individualistici ormai obsoleti perché il futuro del Turismo è la condivisione.
Presente il Team revenue di Franco Grasso con Emiliano Viola, uno dei maggiori esperti di revenue in Italia, che ha evidenziato l’importanza dell’analisi dei dati per la crescita di una struttura ricettiva e come la crescita della singola struttura sia il traino allo sviluppo del territorio in cui essa opera. Presente anche Brandnamic, agenzia di comunicazione con sede a Bressanone, Merano e Monaco, che si occupa di marketing per hotel e destinazioni. Hannes Gasser nel suo intervento ha posto l’accento su quanto sia fondamentale costruire un progetto qualitativo in termini di brand e comunicazione, per far si che si possa “catturare ” un target di clienti sempre più ampio e raggiungere la tanto agognata destagionalizzazione. Hannes Gasser di Brandnamic ha dichiarato di vedere il Cilento come un territorio che ha potenzialità di lavorare 12 mesi all’anno, ma si dovrebbe partire creando il prodotto ovvero capendo a chi rivolgersi e cosa si vuole offrire.
L’intervento di Luca Betta di Know your guest ha fatto conoscere un altro aspetto importante su cui l’imprenditore turistico deve focalizzarsi ovvero la raccolta dei dati sul viaggiatore-ospite. La profilazione del turista permette di rispondere sempre meglio alla domanda proprio perché rende la struttura pronta a soddisfare le varie esigenze conoscendole in anticipo.
È emersa l’importanza del coworking , che è uno dei leitmotiv di Cilento in Rete.
Domingo Ceccarino di Paytourist ha spiegato a cosa serve la profilazione a livello macro per destinazione. Paytourist infatti invia anche dei questionari insieme alle ricevute di pagamento della tassa di soggiorno, e ciò permette di ricavare dati utilissimi.
La profilazione è fondamentale nella fase del preventivo, perché consente di conoscere le potenzialità del territorio, utile anche nella fase di creazione del brand.
Luca Albano di Costumer Alliance, azienda leader europeo nell’esperienza degli ospiti e nelle soluzioni di gestione della reputazione online per il settore, in collegamento da remoto, ha offerto utili spunti sul tema della reputation delle strutture turistiche.
Presente anche Gabriele Nanni , UO Turismo Gruppo BCC Iccrea – Resp. Comm.le IVH Group SpA, che dal 2018 si occupa di turismo. Nanni ha evidenziato quanto sia
fondamentale che bancari e albergatori comincino a parlare la stessa lingua. Per le banche il settore turismo è molto importante e pertanto bisogna comprendersi. Ha descritto il progetto di IVH.
Fornitore- Ivh group Gruppo BCC ICCRea – hotel, che permette di innescare un meccanismo di buy now pay later.
Anche Nanni, con tono di voce commosso, ha elogiato le qualità del Cilento, che ha descritto come territorio ricco di potenzialità.
In chiusura il presidente Emanuel Ruocco ha orgogliosamente affermato che
Cilento in rete cresce con partner importanti di rilievo nazionale ed internazionale, anticipando che il prossimo appuntamento con Cilento in Rete sarà a Marzo per parlare di Controllo di gestione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui