Giornata Mondiale dell’Alimentazione: più cibo con meno acqua

0
211
Immagine di Freepik

Oggi 16 ottobre è la Giornata Mondiale dell’Alimentazione. Il tema di quest’anno è “L’acqua è vita, l’acqua è cibo. Non lasciare indietro nessuno” con l’obbiettivo fondamentale di produrre più cibo con l’utilizzo della minor quantità d’acqua possibile.

È la FAO ad ospitare l’evento con la presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia di apertura di quest’oggi. Il Presidente ha dichiarato, secondo quanto riportato dal sito ANSA: “È un delitto trasformare cibo e acqua in strumenti di conflitto.”


Dal 16 al 20 ottobre la FAO sarà la sede centrale dell’evento e ospiterà leader mondiali, esperti e attivisti per garantire il futuro dell’acqua e del sistema alimentare.

L’agricoltura, principale responsabile del consumo d’acqua

L’agricoltura è l’attività che esaurisce maggiormente le risorse idriche consumando più del 70% di acqua potabile mondiale. Ecco perché la Giornata Mondiale dell’Alimentazione è incentrata sulla preservazione e tutela delle risorse idriche del Paese con metodi e pratiche alternative per il sistema agricolo.

Bisogna agire per affrontare la crisi idrica garantendo una distribuzione omogenea dell’acqua con l’impegno in prima linea da parte degli agricoltori ma anche della società stessa.

Emergenza idrica: i danni alla popolazione

Più di 1 milione di persone beve acqua non potabile. In 30 paesi, la gran parte della popolazione vive al di sotto del fabbisogno idrico e ciò comporta gravi danni di salute.

I paesi più colpiti dalla scarsità d’acqua sono l’Africa settentrionale e diverse parti del Medio Oriente. A differenza dell’Italia che rientra invece tra i paesi più ricchi di risorse idriche mentre a livello globale al primo posto per ricchezza idrica si classifica il Brasile

FAO: 2,4 miliardi di persone vivono lo stress idrico

L’acqua è un bene indispensabile per l’esistenza umana, destinato purtroppo ad esaurirsi. Per tale motivo, è essenziale non sprecarla attraverso anche semplici azioni quotidiane. La prova della crisi delle risorse idriche è manifestata dall’aumento delle alluvioni e della siccità che colpisce, invece, varie parti del mondo. Difatti 2,4 miliardi di persone in diversi paesi vivono senz’acqua e 600 milioni dipendono dai sistemi alimentari acquatici e devono far fronte all’inquinamento e agli impatti dei cambiamenti climatici.

Le iniziative FAO per la tutela dell’acqua e del sistema alimentare

La FAO afferma la necessità di trasformare i sistemi agroalimentari rendendoli sostenibili attraverso la tecnologia, l’innovazione e la scienza. Inoltre ha promosso la piattaforma globale “World Food Forum 2023”, una piattaforma virtuale interattiva con lo scopo di riunire persone da tutto il mondo attorno al tema.

Terza edizione della Giornata Mondiale per l’Alimentazione per i giovani

Il 19 ottobre ci sarà la terza edizione della GMA per i giovani. Giovani di diversi Paesi e culture si riuniscono per lanciare un singolo appello per la tutela dell’alimentazione e dell’acqua con la creazione di un video musicale intitolato “l’acqua è vita, l’acqua ci nutre”.

La campagna del WWF contro i pesticidi in occasione della GMA

In occasione della GMA, Il WWF ha lanciato la campagna “Estinguerci, lo stiamo facendo bene” denunciando l’uso dei pesticidi

Il fine è di eliminare definitivamente l’utilizzo dei pesticidi dall’agricoltura entro il 2035

Ogni anno, vengono utilizzati 3,5 milioni di tonnellate di pesticidi a livello globale comportando circa 385 milioni di casi di avvelenamento e 258.000 decessi nel mondo. I dati risalgono ad ultima stima calcolata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Leggi anche:

contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui