Fondazione Foqus e Centro Argo vincono il Premio al merito civico 2023

0
133
Napoli, 11 Aprile 2019. La Fondazione Foqus ai Quartieri Spagnoli di Napoli. ph. Mario Laporta/KONTROLAB

In occasione della Giornata Mondiale della disabilità, la Fondazione Foqus e il Centro Argo sono stati insigniti del “Premio al merito civico 2023” della Regione Campania per il quotidiano impegno nei confronti dei ragazzi con disabilità mentali. Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato da Paolo Colombo, garante regionale dei diritti delle persone con disabilità, alla Direttrice del Centro Argo, Sarah Mancini, e al Direttore di Foqus, Renato Quaglia.

Nel cuore dei Quartieri Spagnoli, il Centro Argo accoglie ragazzi con disabilità

Il Centro Argo, aperto nel 2016 e gestito dalla Fondazione Foqus, si trova a Napoli nei Quartieri Spagnoli ed è diventato ormai un punto di riferimento per giovani con disabilità cognitive. Nel corso di questi anni di attività, il Centro ha offerto a bambini, adulti e ragazzi la possibilità di migliorare le loro abilità personali e sociali attraverso un programma quotidiano molto articolato e gestito da figure altamente specializzate. Le attività offerte dal Centro sono destinate sia a bambini dai 3 ai 14 anni sia ragazzi dai 14 ai 17 anni, che partecipano alle attività pomeridiane del Centro. È previsto, inoltre, un programma destinato ai giovani adulti dai 17 anni in poi che possono trascorrere l’intera giornata presso il Centro e la Fondazione.

Renato Quaglia, direttore della Fondazione Foqus, la disabilità richiede l’impegno di tutti per essere affrontata

Durante la cerimonia di premiazione, tenutasi presso l’Auditorium della Regione Campania, il direttore di Foqus Renato Quaglia ha dichiarato: “I laboratori, le attività pre-professionalizzanti, i programmi di abilitazione e di autonomia personale e sociale svolti nel Centro da personale specializzato, sono stati in questi anni un riferimento per molti giovani e per le loro famiglie. La disabilità cognitiva richiede impegno e una nuova consapevolezza da parte di tutti: cittadini e istituzioni. Condividiamo questo riconoscimento con le istituzioni che ci sostengono, come Intesa Sanpaolo, il Mann di Napoli, e naturalmente con gli educatori, psicologi, specialisti che operano nel Centro che ogni giorno offrono un servizio nel cuore dei Quartieri Spagnoli, ma rivolto all’intera città”.

contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui