Edenred Italia sotto inchiesta: sequestrati 20 milioni per presunti illeciti

0
205
Immagine di Freepik

La società Edenred Italia, specializzata nella fornitura di buoni pasto e ticket restaurant, è al centro di un’indagine condotta dalla Procura di Roma, che ha portato oggi al sequestro di 20 milioni di euro. Quattro legali rappresentanti della società, insieme all’azienda stessa, sono indagati per reati quali truffa aggravata, turbativa d’asta in concorso e illeciti amministrativi, riguardanti il periodo compreso tra il 2021 e il 2023.

Come ha rivelato l’agenzia di stampa Ansa, il provvedimento, motivato da illeciti amministrativi legati a truffe ai danni dello Stato e turbata libertà degli incanti, è stato adottato in seguito alle indagini svolte dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Roma. L’indagine ha evidenziato presunte condotte fraudolente durante la partecipazione a una gara per l’affidamento del servizio di buoni pasto per la Pubblica Amministrazione, del valore stimato di 1.250.000.000 di euro. La società avrebbe ottenuto l’illegittima aggiudicazione di quattro lotti, con un valore totale di circa 580 milioni di euro.

Secondo l’accusa, Edenred Italia avrebbe falsamente dichiarato l’equivalenza tra il ribasso praticato alla Pubblica Amministrazione e lo sconto applicato agli esercizi convenzionati, violando le regole della legge di gara. Attraverso accordi paralleli, la società avrebbe retrocesso agli esercizi convenzionati parte della commissione prevista, applicando uno sconto maggiore rispetto a quello offerto alla Pubblica Amministrazione. La vicenda evidenzia presunte pratiche scorrette nel settore dei servizi alimentari per la Pubblica Amministrazione, sollevando interrogativi sulla trasparenza e le regole di partecipazione alle gare d’appalto.

contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui