Corea del Sud-Usa: firmato documento quadro su Gruppo consultivo sul nucleare

0
132

La Corea del Sud e gli Stati Uniti hanno recentemente firmato un documento quadro per stabilire la cornice del Gruppo Consultivo sul Nucleare (NCG). Il ministero della Difesa di Seul ha reso noto che questo documento sottolinea le basi per la creazione, l’organizzazione e il funzionamento del nuovo gruppo consultivo. Inoltre, stabilisce i termini per le future consultazioni sulla difesa nucleare tra la Corea del Sud e il Pentagono degli Stati Uniti.

Come riferisce l’agenzia di stampa Nova, il Gruppo Consultivo sul Nucleare, formato preliminare che ha già avuto due incontri lo scorso anno, mira a rafforzare la risposta strategica congiunta alla minaccia nucleare proveniente dalla Corea del Nord. La sua istituzione è stata prevista dalla Dichiarazione di Washington, firmata dai leader dei due paesi – Yoon Suk Yeol e Joe Biden – durante il vertice bilaterale di aprile 2023.

Nel dicembre dell’anno scorso, Stati Uniti e Corea del Sud hanno avvertito la Corea del Nord che qualsiasi attacco nucleare contro di loro o i loro alleati sarebbe stato considerato “inaccettabile”. Tale attacco avrebbe portato alla fine del regime di Kim Jong Un. La dichiarazione congiunta emessa dagli Stati Uniti e dalla Corea del Sud al termine della seconda riunione del Gruppo Consultivo Nucleare ha ribadito che qualsiasi attacco nucleare da parte della Corea del Nord avrebbe ricevuto una risposta rapida, travolgente e decisiva.

La Corea del Nord, da parte sua, ha rafforzato la sua posizione ostile, con Kim Jong Un che ha ordinato di emendare la Costituzione del paese per formalizzare l’abbandono dell’obiettivo di riunificazione pacifica tra le due Coree. La Corea del Sud è stata definita come il “primo Paese ostile”, e Kim Jong Un ha espresso l’intenzione di “occuparne completamente” il territorio in caso di guerra.

Questa escalation di ostilità è evidente anche nelle azioni intraprese dalla Corea del Nord, che ha deciso di abolire tre agenzie incaricate di promuovere il dialogo e la cooperazione intercoreana. Queste agenzie includono il Comitato per la riunificazione pacifica del Paese, l’Ufficio per la cooperazione economica nazionale e l’Amministrazione per il turismo internazionale a Kumgangsan.

La Corea del Sud è in uno stato di allerta, con il Servizio di Intelligence Nazionale che mette in guardia da possibili provocazioni militari della Corea del Nord nel 2024. Il leader nordcoreano ha ordinato alle forze armate di accelerare i preparativi bellici contro gli “Stati Uniti ostili senza precedenti”.

L’Assemblea popolare suprema della Corea del Nord ha votato a favore della cancellazione di tutti gli accordi di cooperazione economica con la Corea del Sud, sottolineando ulteriormente il deterioramento delle relazioni intercoreane. La situazione rimane tesa, con la Corea del Nord che ha delineato obiettivi militari e la Corea del Sud che rimane in allerta per possibili azioni provocatorie.

La firma del documento quadro sul Gruppo Consultivo sul Nucleare tra la Corea del Sud e gli Stati Uniti rappresenta un passo significativo nella gestione della minaccia nucleare nella regione, ma il contesto geopolitico complesso e le tensioni crescenti richiedono un’attenzione continua.

contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui