Caramiello: il Sindaco di Portici rifiuta invito a comparire in commissione Anticamorra. Gesto gravissimo

0
39

In qualità di Parlamentare della Repubblica italiana, nato a Portici, resto basito innanzi all’atteggiamento del Sindaco porticese Vincenzo Cuomo, già Senatore della Repubblica. Nonostante il Primo cittadino, da tempo, fosse stato chiamato a comparire presso la Commissione Anticamorra della Regione Campania, invitato per riferire in merito ad un triste episodio che coinvolgerebbe la sua Amministrazione, Cuomo continua a sottrarsi all’invito effettuato a più riprese dalla Presidente, Onorevole Carmela Rescigno. Addirittura, pur di non lasciare tracce di questo invito a comparire, s’è permesso di cancellare sotto ad un proprio post Facebook i commenti della Presidente, che stigmatizzava fortemente il suo comportamento omissivo. Il motivo di questo atteggiamento gravissimo, nasce da un episodio censurabile che porta la sua firma. In sostanza, a Portici, una pizzeria – le cui mura appartengono alla madre di un suo Assessore – è stata oggetto di una denuncia dei NAS e dell’Asl, in quanto non rispetta i requisiti minimi strutturali di igiene e sanità pubblica. Motivo per cui, a seguito di alcuni controlli, è stata inibita per ben 2 volte, come risulta da alcuni verbali resi pubblici dall’ASL in Commissione Anticamorra presso la Regione Campania. Spiace constatare che, anziché fornire una risposta in commissione Anticamorra, il Sindaco nasconda la testa sotto la sabbia, arrivando addirittura a bloccare sui social i commenti della Presidente. Mi chiedo come mai Cuomo fugge dalla commissione Anticamorra? Cos’ha da nascondere, oltre la faccia?

Così in una nota il Deputato Alessandro Caramiello (M5S).

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui