“Campania in lingua”: l’incontro-evento al Liceo Plinio Seniore

0
169
"Campania in lingua"

“Campania in lingua”: al Liceo Plinio Seniore di Castellammare di Stabia si è svolto un incontro sull’importanza di conoscere le lingue.

L’incontro-evento si è tenuto ieri giovedì 30 marzo 2023 alle ore 10 e ha visto la partecipazione delle autorità diplomatiche della Federazione Russa e del Kazakistan.

di Giuseppe De Vita

Conoscere le lingue ci permette di comunicare in un mondo globalizzato, ci consente di comprendere nuove culture, nuove tradizioni e costumi e, soprattutto, ci offre la possibilità di nuove opportunità di lavoro.

Non sempre nella vita quotidiana ci rendiamo conto di quanto sia importante conoscere le lingue, ma non appena ci troviamo di fronte a persone di culture diverse, ecco che il nostro bisogno di comunicazione emerge e ci spinge a voler imparare la lingua straniera che in quel momento ci occorre per esprimerci al meglio e comprendere il nostro interlocutore.

La stessa cosa accade nel momento in cui si rende necessario affrontare le sfide che il mondo del lavoro presenta: sia per chi possiede un lavoro sia per coloro che sono alla ricerca di un’occupazione, la conoscenza delle lingue è un elemento fondamentale per accrescere le proprie opportunità.

Una lingua che si sta imponendo nel mercato del lavoro e nel settore del turismo è la lingua russa.

Al Liceo Linguistico Statale “Plinio Seniore” di Castellamare di Stabia, diretto dalla Dirigente Scolastica Dott.ssa Fortunella Santaniello, si è tenuto un incontro dal titolo “Campania in lingua – Conoscere le lingue straniere, prospettive ed opportunità”.

“Campania in lingua” – Locandina ufficiale

All’incontro hanno partecipato: il Console della Federazione Russa a Napoli, il Dott. Vincenzo Schiavo che, collegato in videoconferenza, ha illustrato l’importanza delle lingue nella valorizzazione del patrimonio artistico Campano e nel settore turistico, unitamente alla sua delegata, la Dott.ssa Svetlana Nesterenko; nonché la rappresentanza diplomatica del Kazakhstan, con a capo la Console Onoraria Dott.ssa Valentina Mazza, la quale ha descritto le sfide e le opportunità del paese asiatico.

Inoltre, l’Avv. Vittorio Giorgi, già Console Onorario dell’Uzbekistan a Napoli, ha avuto parole d’elogio per la lodevole iniziativa, illustrando l’alto valore che ha per gli allievi toccare con mano altre culture, necessarie alla loro completa formazione.

“Campania in lingua” – Dopo i saluti di benvenuto della Dott.ssa Fortunella Santaniello e dell’Avv. Mario Afeltra, Presidente del Forum Civico Associazionistico Stabiese, la Prof.ssa Olimpia Meglio, Docente di “Management” DEMI presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, ha introdotto i lavori con un intervento dal titolo “Competenze linguistiche, cultura e management delle relazioni”. A conclusione dell’incontro è intervenuto il Dott. Fabio Lombardo, Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Napoli, il quale ha descritto il ruolo dell’interprete giuridico, dunque l’importanza della figura del CTU interprete nei procedimenti giuridici.

Gli allievi e i docenti presenti, appassionati dalla trattazione della materia, hanno interagito con i relatori manifestando un sincero interesse. In questo modo si è svolta un’analisi di quelle che sono le opportunità lavorative, in tutti i campi, che si possono ingaggiare con facilità attraverso lo studio di questa lingua; opportunità resa possibile anche grazie al lavoro svolto dalla Dirigente Scolastica Fortunella Santaniello, la quale è stata una delle prime del meridione, e forse d’Italia, ad aver creduto nelle innumerevoli potenzialità che offre la singolare e bellissima lingua russa.

A chiusura dell’evento “Campania in lingua”, gli allievi del Liceo hanno svolto una rappresentazione di balli e canti relativi alla cultura russa, alla quale ha fatto seguito l’ovazione dei presenti e i complimenti per il lavoro egregiamente svolto.

Potrebbe interessarti leggere anche : <strong>Etica e morale, dibattito con il “Lions Club” al Liceo “Plinio Seniore” di Castellammare di Stabia</strong>

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui