Calabria: in cammino sui sentieri del Reventino

0
391
Immagine di cookie_studio su Freepik

Calabria: in cammino sui sentieri del Reventino. Il Coordinamento Guide Ambientali Escursionistiche Reventino-Savuto, in occasione della stagione estiva, ha perciò organizzato una serie di escursioni.

E’ consueta e salutare abitudine, ormai, da parte di molte persone, dedicarsi a fare lunghe passeggiate ed escursioni immersi nella natura. Lo scopo principale di tale attività è sicuramente una forma di turismo, ma anche di allenamento.

di Rosetta Gallo

Distinzione tra trekking, hiking ed escursione

Per trekking si intende un vero e proprio viaggio, seguendo vie segnalate. Il contatto con la natura è massimo. La durata dei trekking può essere anche di diversi giorni, fino ad intere settimane. 

L’Hiking ha molti punti in comune con il trekking, ma varia per intensità e durata. Anche il contatto con la natura è meno intimo ed intenso rispetto a quello vissuto, e la durata è giornaliera, da un paio di ore a mezza giornata. L’impegno atletico è maggiore: necessita di maggior preparazione fisica perché è più impegnativa di una semplice passeggiata in montagna. Fare escursionismo, invece, equivale a camminare nella natura seguendo un percorso (tracciato o meno), della durata variabile, da qualche ora ad un’intera giornata.

Benefici del trekking

  • Miglioramento della vista.
  • Riduce il rischio di diabete e l’insulino resistenza.
  • Allena la muscolatura del 90% del corpo.
  • Riduce il rischio di malattie cardiache.
  • Aiuta a bruciare calorie e a perdere peso.
  • Migliora la funzione respiratoria.
  • Fissa il calcio nelle ossa.
  • Antistress.

La semplice abitudine di camminare almeno 30 minuti al giorno, rappresenta un toccasana per la salute. Con una camminata quotidiana di 30 minuti, infatti, si tonificano arti inferiori e glutei. Se la camminata la si fa in montagna, in boschi o su sentieri non lineari, si attivano anche muscoli della schiena e gli addominali. Se si utilizzano anche bastoni, come durante certe escursioni in montagna, si allenano anche le braccia. 

Escursioni: perché intraprendere un cammino

Chi decide di avventurarsi in un cammino, è chi ama e cerca il contatto con la natura. Chi vuole circondarsi di luoghi e siti da scoprire, e vede nel cammino una forma di turismo sostenibile. 

Componente fondamentale in questo genere di attività, è il conoscersi ed il sapersi ascoltare. Che aiuteranno anche la sfera emotiva, e a ridurre lo stress. Scarpe comode, zaino equipaggiato ma non troppo pesante, abbigliamento giusto e bastoni da trekking. Sono ciò che serve per intraprendere un cammino. La forza di volontà, inoltre, se si devono percorrere diversi chilometri, è essenziale per portare a compimento la camminata.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza sospeso, proteste in tutto il Paese

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui