Api, salvarle dall’inquinamento che stravolge il clima

0
145
Api
A closeup shot of a bee on a chamomile flower

La scomparsa delle api è un campanello d’allarme anche per noi ed  In Europa sono  a rischio di estinzione. 

di Umberto Pini

L’importanza degli insetti nella nostra vita.

I nemici delle api sono sempre più numerosi: pesticidi, parassiti, cambiamenti climatici hanno causato un declino di questi insetti negli ultimi decenni in tutto il mondo.

Oggi possiamo considerare le api come un campanello di allarme per tutti noi esseri umani. Per questo occorre agire

subito per proteggere loro e la biodiversità che dipende in buona parte dalla loro preziosissima opera di impollinazione.

Le cause della scomparsa delle api sono molteplici

L’agricoltura industriale è tra le principali minacce per gli impollinatori: pesticidi chimici, monocolture, perdita di biodiversità, pratiche agricole distruttive.

Ma le api, già in equilibrio precario, devono affrontare un altro killer: la crisi climatica in corso sta modificando il ciclo naturale degli ecosistemi, rendendole più vulnerabili e meno produttive.

Una strage annunciata che potrebbe essere evitata

Bisogna promuovere delle azioni forti di natura legislativa per la tutela dell’ambiente al fine di generare una ripresa naturale dell’ecosistema.

Qualcosa, inoltre, certamente dev’essere fatta relativamente all’inquinamento. Ormai da anni gli scienziati mettono in guardia i governi sui cambiamenti climatici. La necessità di cambiare rotta, anche per quel che riguarda le emissioni di co2, ha già iniziato ad influenzare l’azione politica.

Leggi anche:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui