Termina l’occupazione del Rettorato della Federico II

0
93

Dopo giorni di tensioni, il collettivo degli studenti per Palestina liberata ha messo fine all’occupazione del Rettorato dell’Università Federico II di Napoli occupato da lunedì mattina.

I motivi dell’occupazione

Nella mattina di lunedì 8 aprile, gli attivisti della Rete studentesca per la Palestina avevano occupato il rettorato della sede centrale dell’università Federico II. “Oggi abbiamo deciso di attuare un’azione forte occupando gli uffici del rettorato come è già avvenuto a Roma, a Torino, a Bologna”.

L’occupazione è legata alla mancata decisione da parte dell’Ateneo di cessare le collaborazioni scientifiche con Israele, a seguito dello scoppio del conflitto israelo-palestinese.

“Gli accordi stretti tra Italia ed Israele a livello accademico, economico, militare rappresentano per noi un punto di non ritorno circa la complicità dell’accademia con il criminale progetto d’Israele di cancellazione del popolo palestinese senza risparmiare nessuno degli accordi che coinvolgerebbero le accademie italiane e lo Stato d’Israele”. Tale è la motivazione fornita dagli studenti del collettivo protagonista di quest’azione

Nei giorni prima dell’occupazione, gli attivisti si erano anche riversati in strada, radunandosi infine presso la sede del consiglio comunale di Napoli. A fermare le proteste sono intervenute le forze dell’ordine, le quali hanno fermato la protesta in tutti i modi possibili, anche con la forza.

Per dare un segnale forte, il collettivo omonimo hanno deciso di occupare il Rettorato come simbolo di protesta e per sensibilizzare sull’argomento. Per tale motivo, gli stessi attivisti hanno affisso nei principali Dipartimenti della Federico II volantini che recitavano la scritta “Questa è la democrazia che volete” (Foto di copertina)

Lorito incontra gli studenti: “Bisogna sempre ascoltare gli studenti”

Nella giornata del 12 aprile si è tenuto un incontro tra gli studenti e il rettore Matteo Lorito a Palazzo di Vetro, una delle sedi della Federico II in città.

In seguito all’incontro con il rettore, gli studenti del movimento Rete Studentesca per la Palestina hanno deciso di lasciare il Rettorato. In cambio di tale atto, il rettore si è impegnato a rivalutare gli accordi tra la Federico II e Israele. Nello specifico, il rettore ha detto che agli eventi in Medioriente si “risponderà con i fatti”, a partire dall’uscita dalla Fondazione Leonardo Med-or.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui