Sportiello salva il Milan: termina 0-0 contro la Juventus

0
327

La Juventus domina ma non concretizza. Il Milan trova un punto importante grazie a Sportiello.

Il big match di giornata

Juventus e Milan danno vita al big match della 34esima giornata di campionato. Sia i bianconeri e sia i rossoneri sono alla ricerca degli ultimi punti in palio per terminare la stagione nel miglior modo possibile.

Durante il riscaldamento si ferma Mike Maignan per un piccolo risentimento muscolare, al suo posto subentra Sportiello. Una grande opportunità (abbondantemente sfruttata) per l’ex portiere dell’Atalanta.

Allegri, invece, lancia dopo diverso tempo Yildiz dal 1’ minuto a discapito di Chiesa. Ed è, dunque, l’attaccante turco a fare coppia con Vlahovic.

I primi 45’ minuti di gioco regalano poco spettacolo e poche chance da ambo le parti. I due calciatori maggiormente pericolosi, uno per parte, sono ovviamente Vlahovic e Leao alla ricerca del goal tramite qualche spunto puramente personale.

Allo scadere della prima frazione di gioco arriva la prima vera palla goal del match. Ed è favore della Juventus con Vlahovic incaricato a battere un calcio di punizione da posizione favorevole. L’attaccante serbo tenta di sorprendere Sportiello, ma il portiere rossonero fa buona guardia sul palo di sua competenza.

Sportiello è l’eroe dei rossoneri

Già da inizio ripresa parte forte la Juventus.

I padroni di casa, infatti, si rendono protagonisti allo scoccare del 50esimo minuto di gioco di una doppia occasione da rete. Prima con Kostic che da posizione defilata conclude verso la porta rossonera ma si vede parare il tiro da Sportiello, sulla ribattuta si presenta Danilo che di tap-in cerca di mandare in vantaggio i suoi ma persino in questa occasione il portiere rossonero si supera con un intervento a dir poco miracoloso.

Visto il momento favorevole, Allegri decide di osare attingendo dalla panchina e intorno al 60esimo minuto inserisce Chiesa e Milik a discapito di Kostic e Vlahovic passando a 3 punte.

E al minuto 73’ sono proprio i due neo-subentrati a costruire un’altra occasione da rete in favore della Juventus. Dal fondo Chiesa punta e salta Musah, crossa al centro e trova Milik che colpisce la palla di testa ma, anche stavolta, Sportiello si supera con un’altra chiusura fantastica.

Pioli prova a cambiare l’inerzia del match con il triplo cambio Chukwueze, Bartesaghi e Zeroli.

La Juventus, però, prosegue nel suo forcing finale e al 86’ minuto va nuovamente vicina al vantaggio con Rabiot che di tap-in cerca di sfruttare l’unica incertezza del match di Sportiello ma stavolta è Thiaw a salvare i rossoneri.

Quella di Rabiot è l’ultima delle tante occasioni create dalla Juventus questo pomeriggio all’Allianz Stadium. Un dominio che non si è poi tramutato in un vantaggio che sarebbe stato ampiamente meritato.

Il Milan colleziona un’altra prestazione sottotono che conferma un trend negativo da un paio di settimane a questa parte.

Si avvicina il finale di stagione e inizia il countdown prima che Allegri e Pioli abbandonino le rispettive panchine. Due matrimoni destinati a terminare e per cui manca soltanto l’ufficialità.

Del futuro non vi è certezza. Ma l’obiettivo è chiaro: terminare la stagione nel miglior modo possibile.

Soprattutto per la Juventus che il 15 maggio affronterà l’Atalanta in finale di Coppa Italia.

Contributo esterno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui