SG Volley: una salvezza che vale quanto una promozione

0
334

La Intec Service SG Volley saluta il proprio pubblico nell’ultima “trasferta” casalinga con una bella vittoria per 3-1 ai danni della sfortunata FLV Cerignola.

Ieri pomeriggio al Pala Parente di Benevento, le Azzurre del Cerignola hanno provato con tutte le carte che avevano a disposizione, a non perdere il treno per la salvezza ma si sono dovute arrendere al cospetto delle padrone di casa. Le Diavole Rosse del Presidente Camerlengo infatti, malgrado l’ottava e tranquilla piazza conquistata, hanno voluto omaggiare i propri tifosi con una prestazione convincente e grintosa.

La FLV Cerignola si presenta all’appuntamento con una novità rispetto a quella che fu la gara di andata: al timone stavolta c’è coach Cosimo Dilucia e tra le titolari in campo, il libero Dischiena che in tantissime circostanze si è rivelata pedina preziosa della seconda linea. Sul fronte opposto, spazio per l’intera rosa a disposizione di mister Franzese.

Nei primi due parziali la SG Volley concede poco o nulla affermando con autorevolezza il proprio gioco, malgrado le ospiti provino ad impensierirla con attacchi a muro e palle insidiose dai nove metri ben calibrate da una convincente e volenterosa Chiesa. Sostanzialmente in entrambi i set, il punteggio rimane equilibrato con qualche vano tentativo di fuga delle virtussine che si vedono costrette alla resa per 25-20 e 25-19 rispettivamente.

Nel terzo parziale Cerignola accorcia le distanze

Nella gara di ritorno va in scena il medesimo copione dell’andata. Complice qualche distrazione di troppo, le azzurre del Cerignola non si lasciano sfuggire l’occasione e riescono ad accorciare le distanze mettendo più volte in difficoltà la ricezione di casa. Ci credono le ragazze di Dilucia, forse non tutto è perduto viste le notizie che iniziano a trapelare circa l’esito sugli altri campi “minati” in chiave salvezza.

L’obiettivo si concretizza alla fine di una bella disputa nella quale la FLV Cerignola riesce ad affermarsi con il parziale di 18-25 siglando il momentaneo 2-1. Ma la SG Volley proprio non ci sta e sfodera nel quarto e definitivo set una prestazione di carattere a suon di martellate dalla prima linea e di una difesa a maglie strettissime nelle retrovie sorvegliate da Carbone. Pur tuttavia, le Diavole Rosse riescono a piegare le virtussine di misura chiudendo il conto sul 25-23.

SG Volley: la salvezza che vale quanto una promozione

E’ questo il mantra che si respira in casa sangiorgese agli sgoccioli di un campionato che è stato avvincente e competitivo fino alla fine. Un tessuto economico quello sannita che non consente grandi progetti. Un Palazzetto che è rimasto sprangato per l’intera stagione. Infortuni che hanno falcidiato lo spogliatoio. L’incognita di non sapere orari e sede delle gare casalinghe che la SG Volley ha dovuto disputare “in trasferta”. Eppure, con grande determinazione, ha centrato l’obiettivo stagionale: da matricola neopromossa, rimanere su una ribalta nazionale.

Un risultato che riempie di orgoglio società, staff tecnico, squadra e tifosi che, anche a distanza, non hanno fatto mai mancare il loro affetto. Una salvezza che fa onore a queste ragazze che hanno dimostrato coraggio, perseverazione e attaccamento ai colori della maglia. Una salvezza che ha appunto il sapore di una promozione.

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui