Scontro Renzi-Calenda sul futuro del terzo polo

0
139
Renzi e Calenda

Scontro aperto tra i due leader di Italia Viva e Azione sull’ipotesi della nascita di un partito unico. Per Azione sono inaccettabili i tatticismi dell’ex premier e arriva dura la replica dal fronte Italia Viva negando ogni tipo di tatticismo.

Gli scenari

La rottura, seppur smentita da ambo le parti, rimane una delle possibilità sul tavolo cosi come quella di andare avanti con la fondazione del tanto agognato partito unico. I rapporti tesi vanno avanti ormai già da mesi. Prima con la presidenza di Italia Viva dove Renzi è tornato difatti leader da statuto. Poi con la sconfitta in Friuli dove che ha visto il terzo polo stabilizzarsi ben al di sotto della soglia di sbarramento.

Il tutto si riconcilia nell’esplosione mediatica post annuncio di Matteo Renzi come nuovo direttore del Riformista, scelta di cui Carlo Calenda è stato reso partecipe solo qualche ora prima di annunciarlo alla stampa.

Proprio questo dualismo informazione/politica sembra essere la goccia pronta a far traboccare il vaso.

Scontro aperto sullo scioglimento dei partiti

In una nota informale da Azione fan sapere che l’unico reale ostacolo alla formazione di un partito unico parrebbe essere proprio l’ex premier. Nessun cenno sullo scioglimento di Italia Viva, partito di cui ufficialmente da pochi mesi è tornato leader, per la visione comune con un partito unico. La pazienza nelle file di Calenda sembra essersi completamente esaurita, ragion per cui è lecito aspettarsi delle novità già nelle prossime ore. Se non ci saranno tentativi di ricucire uno strappo di tale entità, l’unica via sarà inevitabilmente il fallimento del progetto terzo polo.

Maria Elena Boschi in tal contesto prova a fare da acqua sul fuoco annunciando su Twitter che le polemiche delle scorse ore causano un enorme dispiacere, in quanto si siano definite già le date per la formazione di un partito unico, chiudendo affermando il completo focus del gruppo Italia Viva su questo tema.

Tuttavia la situazione sembra ben lontana dal chiudersi.

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui