Sant’Antimo alle urne: le proposte e le visioni di Agorà per il futuro

0
240

Le elezioni comunali a Sant’Antimo si svolgeranno l’8 e 9 giugno. Quali sono gli obiettivi della lista Agorà del segretario Giuseppe Italia? Enzo Sannino, candidato consigliere per Nicola Marzocchella sindaco e per la stessa Agorà, risponde. Sannino punta a cambiare la città, con focus su sicurezza, istruzione, sanità, e decoro urbano, inclusi gli spazi verdi.

Sviluppo Economico e Valorizzazione Culturale

Considerando le dimensioni ridotte dell’industria locale a Sant’Antimo, quali strategie propone per incentivare lo sviluppo economico e attrarre nuovi investimenti, in particolare nel settore farmaceutico e nella lavorazione dei prodotti agricoli? La strategia include attirare investimenti, nei settori farmaceutico, agricolo e altri settori industriali in generale. Il Piano Urbanistico Comunale prevede una nuova zona industriale. Questa scelta mira a generare ricchezza e creare posti di lavoro. La zona è già stata scelta per il futuro sviluppo industriale.

Data l’importanza dell’agricoltura per l’economia locale, quali iniziative supporterebbe per promuovere pratiche agricole sostenibili e supportare i piccoli produttori? Per stimolare l’agricoltura, si mira a sfruttare i fondi regionali disponibili. Anche se c’è carenza di terreni, l’obiettivo è coordinarsi con l’assessorato regionale. Così, si potranno utilizzare efficacemente i fondi per valorizzare e, se possibile, ampliare i terreni esistenti.

Sant’Antimo ha una ricca eredità culturale. Come intende valorizzare e promuovere la cultura e le tradizioni locali, inclusi gli eventi e le celebrazioni religiose? Per esaltare cultura e tradizioni di Sant’Antimo, promuoveremo eventi come notti bianche (in modo da favorire anche le attività commerciali) e mostre d’arte. Questo celebrerà l’eredità culturale locale. Ci impegneremo nella conservazione di siti storici, come i monumenti, per le future generazioni. Organizzeremo iniziative educative e visite guidate per scuole e comunità, aumentando la consapevolezza sul patrimonio storico-culturale.

Inclusione Sociale e Gestione Ambientale a Sant’Antimo

Data l’importanza del Piano Sociale di Zona, quali programmi specifici intende promuovere per supportare le fasce sociali più deboli, inclusi anziani, disabili e minori? Per promuovere l’inclusione sociale a Sant’Antimo, lanceremo programmi per le fasce più vulnerabili. Introdurremo servizi di assistenza a domicilio e centri sociali per il benessere degli anziani. Per i disabili, ci impegneremo a migliorare l’accessibilità cittadina, promuovere l’occupazione protetta e fornire assistenza personalizzata. Per i minori, rafforzeremo l’educazione inclusiva, proporremo attività extrascolastiche per tutti e supporteremo le famiglie in difficoltà. Collaboreremo con volontari e ONG per estendere l’efficacia di questi programmi, garantendo equità e solidarietà nella nostra comunità.

Come intende gestire e migliorare gli spazi verdi pubblici, in particolare per quanto riguarda la manutenzione e l’espansione della villa comunale? Ci concentreremo sulla sostenibilità ambientale e sul verde pubblico a Sant’Antimo. Daremo priorità alla manutenzione e all’espansione della villa comunale. Metteremo in atto un piano di manutenzione costante per assicurare spazi accoglienti e sicuri. Ci impegneremo anche a creare nuovi spazi verdi e aree ludiche nella villa comunale, incoraggiando stili di vita sani. Coinvolgeremo la comunità nella pianificazione di queste aree, per rispondere alle loro esigenze. Promuoveremo pratiche sostenibili, come la riduzione dei pesticidi e l’uso di sistemi di irrigazione efficienti, per tutelare l’ambiente per le future generazioni.

Qual è il suo approccio alla gestione dei rifiuti e alla pulizia delle strade e degli spazi pubblici? Il nostro approccio integra prevenzione dei rifiuti, riciclo e pulizia urbana. Sensibilizzeremo i cittadini sull’importanza di ridurre i rifiuti, promuovere il riciclo e il compostaggio, e diminuire l’uso di monouso, favorendo pratiche sostenibili. Svilupperemo un sistema di raccolta differenziata per ottimizzare il riciclo, ampliando il servizio porta a porta e distribuendo contenitori per i materiali riciclabili. Intensificheremo la pulizia di strade e spazi pubblici, aumentando gli interventi con attrezzature moderne. Con il supporto di campagne di volontariato e squadre dedicate, miriamo a rendere la gestione dei rifiuti e la pulizia processi efficienti e partecipativi, per mantenere la città pulita e salubre.

Sicurezza Pubblica e Coinvolgimento Giovanile

Quali misure adotterebbe per migliorare la sicurezza pubblica e ottimizzare i servizi di emergenza, compreso il presidio di guardia medica? Per rafforzare la sicurezza e l’efficienza dei servizi di emergenza a Sant’Antimo, adotteremo strategie mirate. Aumenteremo personale e risorse per le forze dell’ordine, garantendo una sorveglianza continua come suggerito da Marzocchella. Stimoleremo l’impegno comunitario nella prevenzione e segnalazione dei reati. Implementeremo tecnologie avanzate per una comunicazione efficace tra cittadini e servizi di emergenza, mirando a una videosorveglianza estesa. Investiremo in formazione e attrezzature moderne per i soccorritori. Ci impegneremo a migliorare l’accesso ai servizi sanitari, collaborando con enti locali e regionali per un servizio più inclusivo e tempestivo.

Quali iniziative prevede per coinvolgere i giovani nella vita comunitaria e per offrire loro spazi e opportunità di sviluppo personale e professionale? Per coinvolgere i giovani nella vita comunitaria e offrire loro opportunità di sviluppo personale e professionale, intendiamo implementare una serie di iniziative mirate. Tra queste, promuoveremo programmi di partecipazione e leadership giovanile, incoraggiando la loro attiva partecipazione alla vita politica, sociale e culturale della comunità attraverso consigli giovanili consultivi, incontri, workshop e laboratori su temi di loro interesse. Offriremo inoltre supporto all’istruzione e alla formazione, con borse di studio, tirocini e programmi professionalizzanti per facilitare l’accesso a opportunità educative avanzate e lo sviluppo di competenze, collaborando con istituti educativi e il settore privato per creare percorsi formativi in linea con le esigenze del mercato del lavoro.
Investiremo nella creazione di spazi ricreativi e culturali, come centri giovanili, parchi urbani e aree ricreative, concepiti per permettere ai giovani di incontrarsi, socializzare e impegnarsi in attività culturali e artistiche, progettando questi spazi in collaborazione con i giovani stessi per meglio rispondere alle loro esigenze e interessi. Inoltre, incentiviamo l’imprenditorialità giovanile mediante finanziamenti agevolati, programmi di mentorship e servizi di consulenza dedicati ai giovani imprenditori.

Vuole concludere con una frase o uno slogan? “Spezza le catene del passato: cambia oggi per un domani vincente!”

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui