Caso Blanco: la furia sul palco dell’Ariston e le sue giustificazioni

0
196
Caso Blanco

Il caso Blanco durante la prima serata del Festival di Sanremo 2023 è già diventato virale. Prima le giustificazioni del cantante, poi le scuse, i fischi e la mancata seconda esibizione.

di Federica Calabrò

I problemi tecnici durante l’esibizione di Blanco hanno trasformato il tutto in un caso. Il cantante lamentava “di non sentire la sua voce” e ha iniziato così a distruggere qualsiasi arredo floreale presente sul palco dell’Ariston. Blanco si era già esibito all’inizio della serata insieme a Mahmood con il brano vincitore di Sanremo 2022 “Brividi”.

Caso Blanco: l’esibizione e la furia sul palco dell’Ariston

Martedì 7 febbraio è iniziata la manifestazione più attesa dagli italiani, Sanremo 2023, condotta da Amadeus e Gianni Morandi. Nella prima serata i due conduttori sono stati affiancati dalla co-conduttrice Chiara Ferragni. Tra le varie esibizioni dei cantanti in gara, quella di Blanco è stata sicuramente la più discussa.

Durante l’inizio del suo nuovo brano – L’ Isola della Rose – il cantante, a causa di problemi tecnici, ha iniziato ad indicare l’audio della cuffia e a lamentarsi di non sentire interrompendo così l’ esibizione. A quel punto è iniziata la sua furia, distruggendo e prendendo a calci qualsiasi arredo floreale presente sul palco dell’Ariston.

Fischi dal pubblico, intervento di Amadeus e annullamento dell’esibizione

È dovuto intervenire Amadeus per placare la furia di Blanco e per avere spiegazioni di ciò che stava succedendo.

Il cantante si è giustificato dicendo “Non mi sentivo in cuffia“ e ancora “la musica è la musica, mi sono divertito comunque “. Sono partiti così, da tutto il pubblico presente in sala, fischi e lamentele che sono continuati anche dopo le parole di Amadeus per farlo esibire nuovamente. “Se vorrai potrai ricantarla a fine serata “.  “Volentieri, canto anche da solo” ha replicato Blanco, seguito dalla rabbia del pubblico che non si è placata. L’ esibizione, rafforzata dalla fortissima replica degli spettatori presenti nel teatro Ariston è stata in seguito annullata.

Intervenuto anche Gianni Morandi ad aiutare gli assistenti di palco per togliere tutti i fiori distrutti. Il direttore artistico ricorda che in questi casi se c’è un problema tecnico bisogna segnalarlo, fermarsi e ricominciare.

Amadeus “Non succedeva una cosa del genere dai tempi di Bugo e Morgan”. Il caso Blanco è già una storia da Festival

“Non succedeva una cosa del genere dai tempi di Bugo e Morgan. Lì mi ha aiutato Fiorello che intervenne sul palco”. Questo il commento di Amadeus sul palco dell’Ariston dopo l’ esibizione di Blanco.

Ricordiamo che Bugo e Morgan si esibirono in coppia a Sanremo 2020 suscitando molto scalpore per il litigio che ebbero durante la loro esibizione e riscrivendo così la storia del Festival di Sanremo. Il litigio è stato causato da alcune incomprensioni tra i due cantanti e che non sono mai state risanate.

Amadeus e il dopo-Festival.

Durante il dopo-festival Amadeus ha voluto chiarire tutta la situazione sull’ esibizione di Blanco. Il cantante “Avrebbe dovuto fare alcune cose con i fiori” – come spiega il conduttore – “ Avrebbe dovuto rotolarsi, durante la sua canzone L’ isola delle Rose, tra i fiori” .

Poi Amadeus continua: “Quando ho visto che ha iniziato a rompere le cose sul palco, non riuscivo a capire perché lo facesse. Poco dopo mi hanno chiesto di intervenire, ma in quel momento non capivo cosa realmente stesse succedendo”.

Leggi anche:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui