Russia: 9 anni di carcere a Navalny

In Russia è stato celebrato il processo contro l'unico oppositore politico di Putin. Aleksej Navalny dovrà scontare 9 anni di carcere.

0
142
Russia, Aleksei Navalny
epa08982617 A handout picture provided by Moscow City court press service shows Russian opposition leader Alexei Navalny stands in the glass cage during a hearing in the Moscow City Court in Moscow, Russia, 02 February 2021. The visiting session of the Simonovsky city court decided to grant the Federal Penitentiary Service petition to replace the suspended sentence with a real one. 3.5 years in a general regime colony, while the time spent under house arrest during the investigation of the 'Yves Rocher' case must be credited. Thus, when the sentence comes into force, the term will be 2 years 8 months. Opposition leader Alexei Navalny was detained after his arrival to Moscow from Germany on 17 January 2021. A Moscow judge on 18 January ruled that he will remain in custody for 30 days following his airport arrest. EPA/MOSCOW CITY COURT PRESS SERVICE HANDOUT MANDATORY CREDIT HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES EPA-EFE/MOSCOW CITY COURT PRESS SERVICE HANDOUT MANDATORY CREDIT HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES

In Russia è stato celebrato il processo contro l’unico oppositore politico di Putin. Aleksej Navalny dovrà scontare 9 anni di carcere.

Russia: 9 anni di carcere a Navalny

Il tribunale russo ha condannato Aleksej Navalny a 9 anni di carcere. L’unico oppositore di Putin è stato accusato di appropriazione indebita e di oltraggio alla Corte. In Russia il caso Navalny è stato trattato con delicatezza proprio perché, soprattutto dopo l’episodio dell’avvelenamento che ancora fa sentire i suoi strascichi sul fisico del leader oppositore, il mondo sta a guardare con attenzione.

Non è un caso che gli Stati Uniti continuino a chiedere alla Russia il rilascio di Navalny. Sulla questione della condanna, nello specifico, è intervenuto in particolare Boris Johnson che, ai giornalisti, ha accusato il Cremlino di aver “fabbricato” le accuse contro Navalny. Il premier britannico ha espresso la sua solidarietà all’oppositore di Putin.

Putin che, secondo Navalny, avrebbe “paura della verità”. Non certo le prime parole che l’oppositore ha dedicato all’inquilino del Cremlino. Questa condanna fa capire, ancora una volta, che tipo di Paese sia la Russia ed in che modo si rapporti con la giustizia. Navalny è soltanto il primo di una sfilza di arresti di oppositori imprigionati dal regime per aver espresso la propria contrarietà alle idee di Putin. Gli arresti, d’altra parte, si sono anche moltiplicati dopo lo scoppio della guerra in Ucraina.

Leggi anche: Zelensky al Parlamento: “Immaginate Genova bruciare”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui