Putin: “Impossibile sconfiggere la Russia”

0
244
Putin

L’attesissimo discorso del Presidente russo, Vladimir Putin, all’Assemblea Federale non lascia fraintendimenti. Nessuna apertura alla pace.

Putin: “E’ impossibile sconfiggere la Russia sul campo di battaglia.” Questa la frase più emblematica del discorso che il Presidente russo ha tenuto dinanzi all’Assemblea Federale russa questa mattina. A distanza di un anno dall’inizio del conflitto tra Russia-Ucraina, non c’è stata nessuna apertura alla trattativa. A pagare il prezzo più alto sono gli abitanti di entrambi i territori colpiti dai continui attacchi degli ultimi 12 mesi.

Le dichiarazioni di Putin contro l’Occidente

Il Presidente russo, Vladimir Putin, durante il suo discorso, si scaglia contro l’Occidente sostenendo che “all’Occidente non interessa niente, e sono pronti ad usare chiunque” accusandolo di sostenere milizie naziste in Ucraina. Le sue dichiarazioni contro il mondo occidentale continuano attaccando anche le leggi approvate sui matrimoni omossessuali. Sottolineando che la famiglia è composta da un uomo e una donna e che si è obbligati a proteggere i propri figli dal degrado e dalla degenerazione.

Un vero e proprio atto di propaganda quello portato avanti da Putin. In prima fila immancabile Kirill, capo della Chiesa ortodossa russa.

L’accusa all’Ucraina sulla preparazione di armi nucleari

Altre parole dure arrivano da Putin contro l’Ucraina accusandola di tenere in ostaggio il suo stesso popolo e di volersi dotare di armi nucleari. “Loro hanno fatto cominciare la guerra, noi usiamo la forza per fermare guerra.”

Ha sostenuto il Presidente della Russia. Continua le sue dichiarazioni affermando poi che l’Occidente abbia preparato l’Ucraina alla guerra inviando in questi mesi aiuti militari.

Sempre sul discorso relativo agli armamenti nucleari Putin garantisce: “Non le useremo mai per primi – riporta l’ANSA-, ma se lo faranno gli Stati Uniti dobbiamo essere pronti. Nessuno deve farsi illusioni: la parità strategica non deve essere infranta”

Usa ritiene assurdo il discorso contro l’Occidente

Non si è fatta attendere la risposta degli alleati. Dagli Usa arriva la ferma condanna alle parole di Putin spese contro l’Occidente. Proprio ieri a sorpresa il Presidente americano Joe Biden ha raggiunto inaspettatamente il territorio Ucraino anticipando la visita di oggi della Presidente del Consiglio italiana, Giorgia Meloni, proprio mentre era in corso l’Assemblea della Federazione russa.

Dinanzi al monastero di San Michele, a Kiev, mentre risuonavano le sirene di allarme, è avvenuto l’abbraccio tra Biden e Zelensky. Un momento simbolico e di forte impatto che ha sorpreso tutti. Un ulteriore conferma del sostegno dell’America che rimarrà al fianco del popolo ucraino e il suo leader.

La Premier Meloni raggiunge Kiev

Anche la premier Giorgia Meloni decide per la prima volta di raggiungere l’Ucraina: “Sono onorata, è doveroso essere qui”, ha dichiarato . La premier si dimostra determinata a capire quello di cui il popolo ha bisogno. Necessario guardare con i propri occhi quanto accade in Ucraina.

Non manca dunque anche il sostegno al presidente Ucraino da parte del governo italiano. Nel pomeriggio si attende l’incontro tra la Premier e Zelensky. Durante le dichiarazioni di Putin in queste ore, cita anche l’Italia.

Il presidente russo ricorda gli aiuti inviati all’Italia durante la pandemia dimostrandosi da sempre amica dei Paesi europei. Difatti cita anche gli aiuti che la Russia in questi giorni sta inviando alla Turchia dopo le terribili ed irreparabili conseguenze dovute dal terremoto.

Leggi anche:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui