Ponte sullo Stretto “Non fattibile” per lo stesso “Progettista”. E il popolo “NO-PONTE” torna in piazza

0
125

È lo stesso Progettista del Ponte sullo Stretto a dichiarare che attualmente non è fattibile tecnicamente e che ci vorranno ancora molti decenni prima di mettere a punto la tecnologia per la sua realizzazione

A rivelare e rilevare la notizia è stato il prof. ing. Antonino Risitano che, nelle proprie Osservazioni per la Valutazione di Impatto Ambientale, inviate al MASE il 7 maggio scorso, fa notare come sia la stessa Webuild a dichiararlo. La parte vulnerabile sarebbero i cavi che sorreggono il ponte, sui quali è necessario fare delle prove di resistenza che richiederebbero decenni, fino a 75 anni.

Nelle sue osservazioni, il professore riporta anche le pagine 42 e 43 del PS0043_FO del progetto

La sua considerazione è che

«Ben a ragione il Progettista si rappresenta l’esigenza di testare la resistenza a fatica dei quattro cavi principali, che sono dei prototipi e che costituiscono i componenti strutturali più importanti del ponte sospeso a campata unica se non si hanno certezze sui capi principali nessuna attività può essere avviata senonché per conseguire tali certezze lo stesso progettista ammette che occorrono macchine di colossali dimensioni mai costruite e per la cui fabbricazione devono ancora essere immaginati di stabilimenti di produzione successive sperimentazioni di difficilissima esecuzione e che in ogni caso dovrebbero trovarsi ininterrottamente per almeno 25 75 anni e con esito allo stato non pronosticabili resta così confermata l’affermazione iniziale che il ponte progettato non è oggi fattibile e non lo sarà certamente per i prossimi decenni e che WeBuild lo sa e lo ammette nelle pagine 42 e 43 del fascicolo PS0043 del progetto».

Il corteo “No ponte” lungo le strade cittadine, Villa San Giovanni (Rc), 18 maggio 2024. ANSA/MARCO COSTANTINO

Intanto il popolo NO-PONTE è ritornato in piazza a manifestare il 18 maggio. In migliaia hanno invaso Villa San Giovanni per dire ancora “NO al ponte delle menzogne”.

E la “menzogna” potrebbe anche essere riferita alla fattibilità della struttura, a quanto pare da verificare dallo stesso progetto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui