Nuovo Codice della strada: ecco tutte le novità

0
208
Immagine di Freepik

Il 27 giugno 2023 è stato approvato dal Consiglio dei Ministri il Decreto Legge per il nuovo Codice della strada proposto dal Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Matteo Salvini. Il DL dovrebbe convertirsi in legge ed essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale entro la fine di ottobre. Diversamente è prevista l’entrata in vigore della nuova normativa al massimo entro la fine di quest’anno.

Le novità del nuovo Codice della strada introducono strette sull’utilizzo del cellulare durante la guida, maggiore sicurezza per i ciclisti, sanzioni più salate per i conducenti in stato di ebrezza o che fanno uso di sostanze stupefacenti. Nuove regole anche per i neopatentati e per i conducenti di monopattini elettrici.

Micromobilità: le novità per biciclette e monopattini elettrici

Maggiore attenzione e tutela sarà posta per i ciclisti. La nuova normativa prevede l’introduzione dell’obbligo di distanziamento di 1,5 metri per i veicoli quando sorpassano una bicicletta. Inoltre, saranno poste ai semafori linee di arresto più avanzate per le bici.

Per i conducenti di monopattini elettrici, invece, scatta l’obbligo del casco, targa e assicurazione. Previste sanzioni che partono dai 100 fino ai 400 euro per i trasgressori.

Con il nuovo Codice della strada, per i monopattini elettrici ci sarà anche il divieto di circolazione nelle strade extraurbane.

Guida in stato di ebrezza e uso di stupefacenti: nuovi dispositivi di sicurezza e multe salate

Per chi guida in stato di ebrezza o risulta positivo al test rapido per uso di droghe, spettano sanzioni salate. Per i recidivi, vi è il rischio del ritiro della patente fino a 30 anni.

Introdotto il codice 68, che viene apposto sulla patente nel caso in cui il tasso alcolemico supera i 0,5 e non è superiore ai 1,5 grammi per litro

Per i già condannati con il codice 68, è prevista l’installazione di un un dispositivo chiamato “alcolock”. Tale dispositivo è capace di tenere sotto controllo il tasso alcolemico del conducente. Quest’ultimo non consentirà la messa in moto del veicolo qualora il dispositivo rileverà un tasso alcolemico superiore a zero.

Nuovi limiti di velocità per i neopatentati

Per i neopatentati da meno di tre anni, saranno introdotti nuovo limiti di velocità: 100 km/h per le autostrade e 90 km/h per le strade extraurbane.
Inoltre vi sarà il divieto di condurre auto di grossa cilindrata prima che siano trascorsi tre anni dal conseguimento della patente. Con la normativa vigente, invece, bastava il trascorrere di un anno.

Uso del cellulare durante la guida

Maggiore severità  per coloro che utilizzeranno lo smartphone durante la guida. Pena la sospensione della patente dai 7 ai 15 giorni. Un obbiettivo importante introdotto nel DL per far sì che diminuiscano drasticamente le distrazioni alla guida e di conseguenza evitare incidenti mortali. In merito alla sospensione della patente, quest’ultima sarà consentita con un punteggio minore di 20 punti senza la necessità di un’ordinanza del Prefetto

Autovelox e dispositivi anti-abbandono

Ultima novità del DL riguarda gli autovelox.
Per forte volontà del Ministro Salvini, gli autovelox dovranno essere omologati a livello nazionale

Un altro rafforzamento è previsto per proteggere l’incolumità dei bambini di età inferiore ai 3 anni con l’obbligo di installare dispositivi anti-abbandono per i più piccoli a bordo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui