Meloni infuriata con i suoi collaboratori: le hanno suggerito male durante il question time

0
102

Secondo quanto pubblicato dal Fatto Quotidiano di oggi, Giorgia Meloni si sarebbe infuriata con i suoi collaboratori per quanto avvenuto durante il question time alla Camera nel dibattito con Elly Schlein.

Secondo la quasi totalità degli analisti politici, Giorgia Meloni sarebbe uscita malconcia dal botta e risposta durante il question time alla Camera di mercoledì scorso. A testimonianza di ciò, secondo quanto pubblicato oggi dal Fatto Quotidiano, il Presidente del Consiglio si sarebbe infuriato con i propri collaboratori.

Non sarebbe infatti stata ben informata, segnando un clamoroso autogol dal momento che, rispondendo come sempre alla Schlein sulle responsabilità di chi aveva governato prima (cioè il Pd), aveva dimenticato che nel 2009 al governo c’era lei e proprio lì venne adottato il tetto alla spesa per la sanità.

“Come giustamente ricorda la collega Schlein – dice la Premier durante il question time -, il tetto alla spesa per il personale sanitario è stato introdotto nel 2009, e questo ha comportato, chiaramente, negli anni anche il crescente ricorso ai contratti a termine e il devastante fenomeno dei cosiddetti medici gettonisti, che lei citava. Noi, quindi, ci troviamo a fare i conti con una situazione che si è stratificata negli ultimi 14 anni.”

Qui si fa sentire la replica della leader del Pd: ““Ma lei è andata al governo per risolvere i problemi o per fare opposizione, scaricandoli sugli altri? Ero stata più delicata di lei, non ho citato l’anno in cui è stato adottato quel tetto alla spesa. Ha ragione lei, era il 2009, e sa chi era ministro di quel governo? Lei”.

A questo sarebbe poi seguita la sfuriata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui