Lo spettro della maxi ZTL sul centro di Roma

0
397

Novembre 2023 si avvicina e le auto Euro 4 diesel non potranno circolare nella ZTL allargata del Sindaco Gualtieri. E da gennaio 2024 anche le Euro 3 a benzina e le Euro 5 diesel. Donn’Amalia voi come siete messa?

di Gaetano Maresca

Io benissimo. Ho deciso di godermi il servizio pubblico dell’ATAC, anche se ha bisogno di una cura ricostituente proprio in questo periodo per i lavori in corso in Centro. Ma capisco le necessità di chi lavora o non può permettersi di cambiare auto a furia di ordinanze.

Certo che con tutti ‘sti cambiamenti climatici ce la stiamo vedendo proprio brutta, vero donn’Amalia?

E fossero solo quelli. Ho l’impressione che si sia innestato un elemento ideologico che coglie il pretesto per tentare l’assalto al Palazzo. Simbolicamente si è inzaccherato il Senato e le fontane. E non so come si comporteranno le Guardie Svizzere se si tenterà d’imbrattare quelle del Maderno e del Bernini.

Lo spettro della maxi ZTL sul centro di Roma

Ma sapete della protesta al Campidoglio e la raccolta firme che evidenziano il disagio sociale. La proposta dell’Assessore Patanè è articolata e prevede a) deroghe per le auto a gas, b) un carnet di ingressi gratuiti, c) consentire un certo chilometraggio misurabile con una scatola nera. E non mancherà il confronto con la Regione.

Su questo fronte, l’Assessore alla Mobilità Fabrizio Ghera ci fa sapere che: “L’assessore Eugenio Patanè, ora che i Cittadini stanno assumendo consapevolezza delle limitazioni alle auto che stanno per entrare in vigore in una ZTL verde che comprende quasi tutto il territorio di Roma, non tiri la giacchetta al presidente Rocca. La Regione Lazio, infatti, ha dato la propria disponibilità a esaminare ogni proposta seria e attuabile, proveniente dal Comune, che tuteli i diritti sacrosanti dei cittadini, soprattutto dei meno abbienti che non possono affrontare l’acquisto di autovetture. Attendiamo una proposta che tuteli i cittadini finora penalizzati da una politica distaccata dalla realtà, e, allo stesso tempo, punti a salvaguardare l’ambiente.”

Scusate, mi parte il 628. Ma torneremo sull’ argomento.

Leggi anche:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui