Intelligenza artificiale, blockchain e cybersecurity: Governo e Parlamento riattivino i tavoli tecnici dei Governi Conte 1 e 2

0
631

L’intelligenza artificiale ha già iniziato a trasformare il mondo del lavoro e continuerà a farlo in modo significativo. Di fatto, si stanno gettando le basi per automatizzare una vasta gamma di mansioni ripetitive e basate su regole, sostituendo il lavoro umano in settori come la produzione, la logistica, la gestione dei dati e persino il mondo della comunicazione.

Molti colleghi giornalisti, social media manager e addetti stampa da qui a pochi anni scompariranno, venendo spazzati via dalle nuove tecnologie, che richiederanno solo di inserire pochi input per ottenere articoli di giornale, dossier…e anche discorsi.

Più generalmente, milioni di italiani perderanno il proprio posto di lavoro. Allo stesso tempo, ci saranno nuove professioni e le persone dovranno plasmarsi a queste trasformazioni imparando nuove competenze, il che richiederà un adattamento sia individuale che collettivo per affrontare le sfide e sfruttare appieno i benefici che l’Intelligenza artificiale può offrire.

Il che è difficile in un contesto come il nostro dove regna sovrano il concetto del POSTO FISSO. E’ un tema importantissimo, che questo Esecutivo deve affrontare assolutamente. Ricordo che nel 2018 il MISE strutturò un tavolo di esperti italiani che si occuparono di elaborare una strategia nazionale per la tecnologia blockchain e per l’intelligenza artificiale.
Ecco, in un mondo che sta cambiando a ritmi incredibili, le forze parlamentari e il Governo dovrebbero riattivare questi tavoli e coinvolgere tutte le categorie professionali, nell’interesse della sicurezza nazionale, della tutela dei posti di lavoro e per non finire spazzati via dai competitor internazionali.

Questa è la richiesta di CentroSud24 e dell’Intelligenza Artificiale che ci ha aiutato a scrivere questo articolo.

Condirettore CentroSud24

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui