Il Napoli s’inceppa di nuovo al Maradona: termina 0-0 contro il Monza

1
256

Il Napoli di Mazzarri si blocca di nuovo al Maradona e non va oltre lo 0-0 contro il Monza. I campioni d’Italia terminano il 2023 con l’amaro in bocca.

Primo tempo con poche emozioni

Napoli e Monza si sfidano per il match della 18esima giornata di Serie A. Mazzarri lancia dal 1’ Zerbin e Raspadori al posto degli squalificati Politano e Osimhen. Palladino conferma Colombo titolare e lascia a sorpresa Colpani in panchina.

Nei primi 45’ non è possibile riscontrare grosse occasioni da rete da ambo le parti. L’azione più significativa arriva per i padroni di casa dai piedi di Anguissa che approfitta di un cross dal fondo per battere a rete ma trova un tempestivo Di Gregorio a calare la saracinesca, nella stessa occasione la palla termina in un secondo momento sui piedi del capitano Di Lorenzo che però la spara sulle stelle.

L’unica nota positiva per il Napoli è un quasi ritrovato Kvaratskhelia che tenta più volte di risolverla con una sua iniziativa personale a dispetto delle ultime partite disputate.

Meret diventa l’eroe dei partenopei

Nel secondo tempo il Napoli scende in campo con l’intento di sbloccare quanto prima la gara. Ed è probabilmente la troppa frenesia dei partenopei ad allontanarli dalla vittoria.

Al 68’ il match si accende ma a favore del Monza. La squadra brianzola, infatti, ottiene un penalty a proprio favore su fallo di mano di Mario Rui. Sul dischetto si presenta capitan Pessina che però si rende autore di una pessima battuta che semplifica di gran lunga la vita a Meret. Il rigore parato è l’ultimo lascito di Meret al match prima di abbandonare il rettangolo verde causa infortunio.

Il rigore parato può sembrare la scintilla che accende il Napoli. Mazzarri, infatti, approfitta del momento per lanciare in campo Lindstrom e Gaetano. Ed è proprio Gaetano a rendersi protagonista dell’occasione più importante dei partenopei nei minuti di recupero. Il Napoli, infatti, attraverso una grande combinazione di cui è Kvaratskhelia il protagonista lancia Gaetano a tu per tu con Di Gregorio ma il centrocampista napoletano non riesce ad averne la meglio.

L’occasione di Gaetano è l’ultima possibilità dei padroni di casa di ottenere la tanto agognata vittoria. Nel finale arriva persino l’espulsione di un Mazzarri nervosissimo.

Il Napoli conclude in questo modo il 2023. La squadra ha dato, per l’ennesima volta, la conferma di essere una squadra spenta. La cura Mazzarri, come già detto la settimana scorsa, non riesce a fare effetto.

Il calciomercato di gennaio appare l’ultima chance per salvare la stagione. Ma la società azzurra sarà chiamata ad intervenire tempestivamente se non si intende lasciare ulteriori punti per strada. Nel frattempo, però, il quarto posto si allontana sempre di più. È notte fonda per i partenopei.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui