Il Milan sbanca il Castellani e torna alla vittoria in trasferta

0
349

Il Milan ritrova la vittoria in trasferta dopo 3 mesi esatti dall’ultima volta. Decisive le reti di Loftus Cheek, Giroud e Traorè. Pioli può finalmente sorridere.

Il Milan mette un’ipoteca già nel primo tempo

Pioli lancia dal 1’ Theo adattato difensore centrale in coppia con Kjaer a causa delle tantissime defezioni nel reparto difensivo rossonero. Confermato il tridente offensivo Pulisic, Giroud e Leao. Andreazzoli ritrova e lancia dal 1’ Baldanzi.

Il Milan parte forte sin dal primo minuto con l’intenzione di sbloccare il match il prima possibile. Il vantaggio rossonero, infatti, non tarda arrivare. I rossoneri la sbloccano all’11 minuto con un’azione costruita magistralmente da Reijnders che serve Leao e che a sua volta serve brillantemente Loftus Cheek che apre il piattone e rende il tiro imparabile per Caprile.

Per il centrocampista inglese è la seconda rete nel campionato italiano.

Il gol del 2-0 per i rossoneri arriva da calcio di rigore al 31’. Penalty che viene ravvisato soltanto in un secondo momento dal Var a causa di un’infrazione di gioco causata da Maleh che ‘devia’ la rovesciata sempre di Loftus Cheek con le dita della mano. Sul dischetto si presenta il bomber rossonero Giroud che si rende autore di un penalty calciato perfettamente e infila la palla all’incrocio dei pali.

Da registrare l’ennesimo infortunio muscolare per i rossoneri. Questa volta, però, il protagonista è Florenzi costretto ad abbandonare anzitempo il terreno di gioco in favore dello spagnolo Jimenez. Per il laterale spagnolo cresciuto nelle trafile del Real Madrid si tratta dell’esordio in Serie A.

Jimenez si è reso protagonista di una prestazione eccellente mostrando ottime doti tecniche oltre che una notevole personalità.

Il Milan la gestisce e la chiude nel finale

Il secondo tempo è stato sicuramente meno interessante rispetto ai primi 45 minuti di gioco.

L’Empoli non si è mai reso protagonista di un vero e proprio forcing finale per cercare di riaprire il match.

L’azione più interessante prima del tris rossonero arriva sempre dal Milan con assist di Leao in favore di Pulisic che non riesce però a colpire la palla di testa con la determinazione e la precisione richiesta in quel preciso istante.

Con il passare dei minuti Pioli inizia ad attingere dalla panchina e lancia sul terreno di gioco soprattutto i giovani Bartesaghi e Traorè oltre che Gabbia appena rientrato alla base dopo il prestito in Spagna con il Villarreal.

Il Milan sancisce definitivamente la fine dei giochi al minuto 88 grazie ad un recupero palla di Pulisic che scarta diversi giocatori dell’Empoli per poi servire palla a Chaka Traorè che sigla la prima rete personale in Serie A.

Con la vittoria odierna il Milan si conferma al terzo posto a +6 dalla Fiorentina. Per i rossoneri, chiaramente, c’è da registrare un ritardo abbastanza importante dalla vetta a causa dei diversi punti lasciati per strada in questi mesi, ma la vittoria al Castellani può forse significare un piccolo inizio per i ragazzi di Stefano Pioli.

Contributo esterno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui