Gran colpo della Mandwinery Cerignola: vince in trasferta contro SG Volley

0
205
SG Volley

Reduce da due sconfitte consecutive, la Mandwinery Cerignola affila gli artigli e batte la SG Volley con una prestazione di gran carattere.

Una vittoria che ha sicuramente restituito ottimismo e soddisfatto un legittimo desiderio di riscatto.

Soprattutto dopo l’ultimo stop tra le mura amiche del PalaDileo contro un Castellaneta in netta crescita.

Oltre alle consuete Altomonte, Gervasi, Martinelli, Pettinari e Adorni, la Mandwinery Cerignola schiera per l’occasione il neo-acquisto Gidere Luna Ba, schiacciatrice di grande esperienza capace di gettare scompiglio nella difesa avversaria.

D’altro canto, la SG Volley non riesce ancora a girare a pieno ritmo e si vede costretta a inseguire le salentine senza tuttavia riuscire ad impensierirle più di tanto, soprattutto nel primo parziale che si chiude sul punteggio di 15-25.

Malgrado una condizione fisica ancora non del tutto recuperata, con grande carattere le Diavole Rosse di coach Franzese si esprimono in un crescendo che però, sfortunatamente non basta.

Gran colpo della Mandwinery Cerignola: vince in trasferta contro SG Volley

Sono minuti che sembrano tuoni e lampi in un batti e ribatti senza sosta, soprattutto nel terzo set quando dopo un’estenuante lotta, le padrone di casa si vedono costrette alla resa per 24-26.

Lascia l’amaro in bocca, come sempre quando si è sotto di due parziali, quel guizzo che è mancato e che avrebbe potuto scrivere un finale diverso.

Al di là della rete, è tutto un tripudio di gioia, le pantere si abbracciano e offrono al seguito di un gruppetto di tifosi, sorrisi pieni di orgoglio. E ne hanno tutti i motivi: la Mandwinery Cerignola vince con merito e si può immaginare che abbia già la testa alla prossima sfida.

Quando il prossimo sabato, al PalaDileo arriverà la corazzata Vesuvio Oplonti, desiderosa di dimenticare la sconfitta al tie break contro la Faam Matese e l’infortunio che ha messo fuori combattimento, si spera per poco, la fortissima Laura Biscardi.

In una gara combattuta ai limiti delle forze, la SG Volley esce sconfitta e c’è un gesto che colpisce e commuove: una delicata carezza sul capo. Che il Presidente Camerlengo dona alle sue ragazze che sono lì, sedute a terra, una accanto all’altra.

Al di là di quel rettangolo di gioco, ci sono sacrifici, speranze, delusioni.

E’ lo specchio di uno sport dove si vince o si perde, senza vie di mezzo. Dove a volte il cuore non basta.

E un risultato racconta di aspetti impercettibili che vanno oltre un numero.

Ma lo spettacolo deve andare avanti, non c’è tempo per leccarsi le ferite. Il campionato è ancora lungo e la SG Volley è chiamata a dar fondo al suo orgoglio.

E ad una acclarata e bella tradizione pallavolistica che ha compiuto 25 anni proprio la scorsa stagione.

Oltre un momento di black out e la prossima e difficilissima battaglia contro la Star Volley Bisceglie, c’è la consapevolezza che superare il buio si può, che rialzarsi è possibile e che lottare in fondo, è nel DNA della compagine sangiorgese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui