Gottlob: il futuro della IA è in Calabria

0
282
Foto dal sito dell’Unical

Questo è il concetto che ha espresso Georg Gottlob, uno dei massimi esperti al mondo di Intelligenza Artificiale.

Dal sito dell’Unical si apprende la notizia e qualche particolare sul reclutamento:

«Sono pochi gli scienziati di fama internazionale che hanno contribuito a sviluppare significativamente il mondo dell’informatica, dall’Intelligenza artificiale alla logica, alla teoria delle basi di dati: uno di questi è certamente Georg Gottlob, professore di Informatica alla prestigiosa Università di Oxford e “Fellow” del St John’s College di Oxford. Lo scienziato austriaco ha deciso di rispondere alla call dell’Unical per il reclutamento di docenti di chiara fama, mostrandosi interessato ad avere una cattedra nell’ateneo calabrese, che occuperà dalla fine di quest’anno».

Lascia la cattedra di Oxford per trasferirsi nell’ateneo cosentino. Moglie italiana e lungo rapporto lavorativo con l’attuale rettore dell’Unical Nicola Leone. Ma questi elementi non sarebbero stati ovviamente sufficienti a fargli cambiare università se non fosse stato per le opportunità accademiche e le eccellenze che possiede il campus calabrese.

Da moltissimi anni l’Unical vanta primati e postazioni di rilievo nelle classifiche nazionali e mondiali per i vari ambiti e settori, dai servizi agli studenti, alla ricerca, all’innovazione tecnologica.

Con lui saranno quattro i docenti universitari insigniti dell’EurAI fellow, come precisa il sito «insieme al rettore Nicola Leone, al direttore dei Dipartimento di matematica e informatica Gianluigi Greco e al prorettore Francesco Scarcello. L’Unical diverrà, così, la prima in Italia in quanto a numero di EurAI fellow, solo La Sapienza di Roma – ateneo che ha oltre il triplo dei docenti dell’Unical – ne conta 4 al pari dell’Università della Calabria».

EurAI fellow

Si tratta di un progetto che racchiude in sé i maggiori esperti di Intelligenza Artificiale in Europa. Si presenta sul sito «Secondo l’articolo 1 della Carta è “È istituita un’associazione internazionale con obiettivi scientifici ed educativi denominata Comitato europeo di coordinamento per l’intelligenza artificiale (ECCAI).”. In un’Assemblea Generale celebrata nel 2015 il nome è stato cambiato in “ASSOCIAZIONE EUROPEA PER L’AI (EurAI)”». Appena nel mese di luglio 2023 è stato insignito di tale riconoscimento il prorettore Greco.

Inaugurazione anno accademico 2023-24 con ministro Bernini

In attesa di prendere posto in cattedra, il professore Gottlob sarà presente all’inaugurazione dell’anno accademico il 15 settembre con una lectio magistralis dal titolo “Intelligenza e Ignoranza Artificiale”. Ma sarà anche presentano un nuovo e unico corso di studi che unisce medicina e AI. Una sfida della ricerca che ha scelto di far partire proprio dalla Calabria.

All’inaugurazione sarà presente anche il ministro dell’Università Anna Maria Bernini, come reso noto sempre dal sito dell’ateneo.

Politano: grande soddisfazione per la scelta del professore individua la città di Paola come luogo di residenza

Una dichiarazione di Gobblot, resa in una intervista a La Repubblica qualche giorno fa, ha già fatto il giro del web. Ed è in questa intervista che afferma che il futuro dell’Intelligenza Artificiale è in Calabria. E dichiara che andrà a vivere a Paola, la città di San Francesco, Santo Patrono della Calabria e della Gente di Mare.

Il Sindaco di Paola, Giovanni Politano esprime orgoglio e soddisfazione. 

«La decisione del Professore Gottlob ci inorgoglisce particolarmente perché è la prova che Paola può essere, non solo il luogo in cui sognare ma anche quello in cui si può ancora dare concretezza alle ambizioni personali e professionali».

Leggi anche:

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui