Giornata della memoria per i Martiri di Pietrarsa

0
132
Giornata della memoria per i Martiri di Pietrarsa

Giornata della Memoria per i Martiri di Pietrarsa: per non dimenticare i fatti accaduti il 6 agosto 1863 a Napoli.

In molti hanno manifestato interesse a promuovere una giornata della memoria per le vittime del risorgimento in Meridione. Il fine è quello di ricordare quel tragico giorno del 6 agosto 1863.

di Benedetto Manna

6 agosto 1863, la strage di Pietrarsa

Il 6 Agosto 1863 si ricorda per l’intervento armato contro i lavoratori napoletani che scioperavano per la chiusura programmata dello stabilimento siderurgico di Pietrarsa, in favore dell’Ansaldo di Genova. Quel tragico giorno morirono quattro operai, altri diciassette furono feriti.

Questa repressione violenta avvenne in continuità con “l’aggressione economica alle strutture produttive del Regno delle Due Sicilie“, annesso militarmente dal Regno Sabaudo qualche anno prima.

L’aggressione economica di 163 anni fa, per certi aspetti, presenta caratteristiche simili all’Autonomia differenziata in versione Lega-Nord. Attualizzata già con i criteri della “Spesa storica” nella ripartizione delle risorse regionali e che oggi punta ad una definizione truffaldina dei ” lep “, in danno alle regioni meridionali.


Giornata della memoria per i Martiri di Pietrarsa e non solo: bisogna ricordare tutti i martiri del Risorgimento

Sempre nel mese di agosto ricorre l’anniversario dell’eccidio di Pontelandolfo, avvenuto il 14 agosto del 1861. Questo, unitamente a molti altri massacri, tra cui quelli di Montefalcione e Auletta, perpetrati al momento dell’annessione del Regno delle Due Sicilie al regno Sabaudo, furono al centro delle rappresaglie di numerose vittime in Campania.

Pertanto, l’istituzione di una giornata della memoria per i martiri del Risorgimento nelle regioni meridionali dovrebbe costituire motivo d’impegno concreto, attraverso mozioni nei consigli regionali e o proposte di legge in parlamento.

A tale proposito sono state già presentate diverse interrogazioni parlamentari. Tra queste, quelle dell’On.Sergio Puglia, del Consigliere Questore Massimo Grimaldi e della Consigliera regionale Maria Muscarà. Quest’ultima, oltre ad aver presentato mozione l’8 febbraio 2021, è stata anche la prima firmataria nella precedente legislatura di una mozione del M5S, nel febbraio 2017, per il Giorno della Memoria in Campania.

Potrebbe interessarti leggere anche : Una e indivisibile: dal Titolo V all’Autonomia Differenziata quante trasgressioni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui