Clamoroso al Maradona: l’Inter spazza via il Napoli con un netto 0-3

0
352
NaPOLI

Il big match della 14esima giornata di Serie A fra Napoli e Inter si conclude con il parziale di 0-3. I nerazzurri sbancano il Maradona grazie alle reti di Calhanoglu, Barella e Thuram. Notte fonda per il Napoli che incassa la quinta sconfitta stagionale al Maradona su nove partite disputate.

Il Napoli crea ma a concretizzare è l’Inter

Mazzarri schiera dal 1’ Ostigard al posto di Juan Jesus, dirottando sulla fascia sinistra orfana sia di Mario Rui e sia di Olivera il brasiliano Natan. Torna titolare dopo quasi due mesi dall’ultima volta Victor Osimhen. Nessuna novità, invece, per Inzaghi che schiera l’11 abituale dei nerazzurri.

A partire forte è il Napoli che al 2’ rischia di andare in vantaggio con una gran conclusione da fuori di Elmas. A mettere una pezza per l’Inter è Sommer che apre così le danze ad una serata individuale da incorniciare.

A farla da padrona è l’Inter che si dimostra sin dall’inizio più squadra del Napoli nell’arco dei 90’.

I padroni di casa si rendono protagonisti al 36’ del PT con una gran botta da fuori di Politano con la palla che scheggia la traversa.

L’Inter, però, passa in vantaggio al 44’ del PT sulla solita combinazione nerazzurra che vede protagonisti prima Dumfries e poi Barella che serve palla a Calhanoglu che si rende autore di un gol fantastico.

Il Presidente del Senato al Maradona

Pizzicato in Tribuna Autorità anche il Presidente del Senato della Repubblica, Ignazio La Russa, presente al Maradona per seguire il big match della 14esima giornata.

La foto esclusiva di Luca Antonio Pepe.

Il secondo tempo è quasi tutto nerazzurro

Nel secondo tempo il Napoli cerca di riacciuffare la gara affidandosi soprattutto ai suoi calciatori migliori.

Al 57’ il Napoli va vicinissimo al gol del 1-1 con un tiro pericolosissimo di Kvaratskhelia ma Sommer si supera per l’ennesima volta con una parata straordinaria. Nella stessa azione i padroni di casa reclamano un possibile penalty per fallo di Acerbi su Osimhen: contatto a limite ma sia Massa e sia il Var lasciano correre.

Quello di Kvara, però, è l’ultimo sussulto dei partenopei prima del dominio nerazzurro. Al 61’ l’Inter sigla la rete del 2-0 con Barella che interrompe il suo digiuno personale con un gol capolavoro.

La terza rete nerazzurra, invece, la sigla Thuram al 85’ su assist del neo subentrato Cuadrado.

Per l’Inter è estasi totale: squadra compatta, meccanismi ben rodati e soprattutto qualità in ogni reparto.

Per il Napoli, invece, è l’ennesima delusione che scuce ormai quasi definitivamente lo scudetto dal petto.

La Serie A inizia ad emettere le sue prime sentenze. E per lo scudetto è sempre più lotta a due fra Juventus ed Inter.

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui