Caldo da record e incendi nel Sud Italia

0
149
Caldo

Nelle ultime settimane il Sud è pervaso da un caldo torrido e asfissiante con temperature che superano i 40°. Purtroppo per il clima così caldo in  molte zone  per effetto della combustione si stanno sviluppando incendi.

Caldo bollente nelle regioni meridionali

Negli ultimi giorni molti ettari di macchia mediterranea sono stati divampati dalle fiamme che hanno lambito anche le zone abitate. Reggio Calabria insieme a Palermo sono le città più colpite sia dal caldo che dagli incendi; infatti a Palermo il vento di Scirocco ha alimentato un incendio che si è sviluppato alle spalle dell’aeroporto, che per questo motivo è stato chiuso fino a quando non si è ritenuta sicura la zona. A Palermo città a causa del fumo  si sono registrati pericoli gravi per la respirazione. Numerosi interventi anche nelle altre città meridionali dove si sono verificate situazioni molto difficili sia per il caldo che per gli incendi sopravvenuti. L’ondata di caldo è accompagnata anche da un’elevata umidità che rende ancora più insostenibile la percezione del calore.

Vigili del Fuoco sempre in prima linea

Eccellente il lavoro svolto dai Vigili del Fuoco sui territori interessati che, rappresentano una preziosa risorsa del servizio pubblico  garantendo la sicurezza della popolazione con decine di interventi giornalieri, anche di notevole entità. Secondo i dati del Centro funzionale multirischi dell’Arpacal  le temperature in questi giorni hanno superato di gran lunga i 40° anche a Lamezia Terme dove unico refrigerio è un bagno ristoratore nel nostro splendido mare. Malauguratamente anche nel territorio Lametino e nella zona del Reventino le fiamme hanno distrutto boschi. Unica arma contro gli incendi sono la prevenzione e il controllo perciò, si raccomanda di avvisare tempestivamente chi di competenza se si avvistano dei focolai per evitare l’irreparabile. Nei prossimi giorni però le temperature dalle previsioni fatte dai metereologi, dovrebbero scendere gradatamente rientrando così nei parametri stagionali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui