Benevento Libraria, l’iniziativa per la candidatura del capoluogo sannita a capitale del libro

0
551

Nell’ambito delle azioni intraprese dall’Assessorato alla Cultura, alle Biblioteche e all’UNESCO del Comune di Benevento, oggi il via a “Benevento LibrAria”, iniziativa che comprende una serie di  importanti eventi di promozione della cultura attraverso la lettura e la narrazione, anche di tipo visivo. L’evento si è svolto nel pomeriggio, presso la Sala dell’Antico Teatro di Palazzo Paolo V.

Dopo i saluti del sindaco Clemente Mastella e dell’assessore alla Cultura, Antonella Tartaglia Polcini, la vera ispiratrice del progetto, l’introduzione tematica è stata affidata a Maria Cristina Donnarumma e Giuseppe Mastrominico, che hanno presentato, rispettivamente, i due autori, Romana Petri con “Rubare la notte”, finalista al Premio Strega 2023 e Paolo di Paolo con “Romanzo senza umani”, invitati a dialogare sulle loro opere e ad offrire un saggio ed una testimonianza del ruolo e del valore della scrittura e del libro nella cultura
contemporanea.
L’incontro di oggi inaugura un ciclo di dialoghi aperti con gli autori, nell’ambito del programma di candidatura di Benevento a Capitale Italiana del Libro.

Nei prossimi mesi di gennaio e febbraio previsti altri tre incontri, questa volta aperti direttamente alle scuole del territorio.
Il primo l’11 gennaio, sarà dedicato ad Italo Calvino, muovendo dalla lettura di “Italo”, il romanzo di Ernesto Ferrero, con Giuseppe Lupo; il 20 gennaio sarà la volta di Eraldo Affinati e il suo “Delfini, vessilli, cannonate. Autobiografia letteraria”; infine, il 10 febbraio, con l’autrice sannita di “Voltare pagina” Ester Viola. “Benevento LibrAria” si muove nel solco delle numerose iniziative promosse dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Benevento, guidato da Antonella Tartaglia Polcini. Infatti, non è più solo la kermesse di “Città Spettacolo” ad affermare a livello nazionale il profilo del capoluogo sannita come città di cultura. Con il tempo, alle numerose manifestazioni e festival teatrali e cinematografici che si alternano nel corso dell’anno, si sono affiancati spettacoli musicali, incontri culturali, laboratori, mostre, convegni, tavole rotonde che coinvolgono l’intera città e, in particolare, il centro storico, che spesso assume le vesti del proscenio di un grande teatro all’aperto. Anche il “Premio Strega” spinge Benevento verso la candidatura a Capitale del libro, succedendo a Genova che lo è stata quest’anno, come del resto anticipato, dallo stesso Sindaco Mastella nel corso del recente evento “Premio Strega Ragazzi e Ragazze”, in occasione del quale furono annunciate le terne finaliste delle categorie 6+, 8+ e 11+ dell’edizione 2023.
Non ultime per importanza, le iniziative promosse sempre dall’Amministrazione comunale con la collaborazione dell’Università degli Studi del Sannio, per la candidatura della “Via Appia Regina Viarum” all’iscrizione nella lista del Patrimonio dell’Unesco.
Si tratta di eventi che, nel tempo, hanno tutti contribuito ad accrescere il grande fermento culturale che si respira da sempre nella città delle streghe.

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui