Ascani (PD): “In poco più di un anno di governo Meloni sono stati sottratti al sud fondi per 20 miliardi”

0
302
Immagini La7

La deputata del Partito Democratico ha lanciato una pesante denuncia nei confronti del Governo Meloni.

Il Governo Meloni e la questione dei fondi per il Sud Italia è un tema di grande attualità e interesse per molti italiani. La decisione del nuovo governo di tagliare i fondi destinati al Sud ha sollevato molte critiche e preoccupazioni riguardo alle conseguenze sulla crescita economica e sui servizi pubblici della regione. In questo articolo, esploreremo le scelte discutibili del governo in materia di fondi FSC, le tensioni tra la destra e la Lega, e le critiche provenienti da figure politiche importanti come De Luca e Ascani.

La destra italiana sembra seguire la linea dettata dalla Lega in merito alla questione dei fondi per il Sud Italia. Nonostante Fratelli d’Italia abbia criticato l’operato del governo Draghi in materia di tagli ai finanziamenti destinati alle regioni del Mezzogiorno, il partito guidato da Giorgia Meloni sembra essere in sintonia con la posizione della Lega. Infatti, Matteo Salvini ha più volte dichiarato che i fondi FSC andrebbero utilizzati in maniera diversa rispetto a quanto previsto dal piano di ripresa e resilienza del governo. Questo atteggiamento ha suscitato le critiche di alcuni esponenti politici meridionali, che temono un ulteriore ridimensionamento dei finanziamenti destinati al Sud Italia.

Le scelte discutibili sui fondi FSC: le critiche di De Luca e Ascani

La gestione dei fondi FSC da parte del governo Meloni è stata oggetto di critiche da parte di Vincenzo De Luca e Anna Ascani. De Luca, governatore della Campania, ha dichiarato che il governo sta utilizzando questi fondi per finanziare progetti non prioritari, trascurando invece le vere necessità del Sud Italia. In particolare, De Luca ha sottolineato l’assenza di investimenti nei servizi pubblici, come la sanità e l’istruzione, nonostante la pandemia abbia evidenziato la loro importanza. 

“In poco più di un anno di governo Meloni sono stati sottratti al sud fondi per 20 miliardi, colpendo i servizi e pregiudicando la crescita. Un ministro inadeguato e una destra che si fa dettare la linea dalla Lega indeboliscono il Mezzogiorno allargando gli squilibri del Paese e penalizzando così l’Italia intera. Se il Sud non cresce l’Italia si ferma”.  Così su X Anna Ascani, deputata Pd e Vicepresidente della Camera

La questione dei fondi per il Sud Italia è cruciale per lo sviluppo del Mezzogiorno e merita una riflessione approfondita. Le scelte del Governo Meloni in materia di tagli ai fondi e di gestione dei FSC sono state oggetto di critiche e dibattiti. È importante che la politica si concentri sulla costruzione di un futuro sostenibile per il Sud, investendo in infrastrutture, istruzione e innovazione. La questione dei fondi per il Sud Italia rimane aperta e dovrà essere affrontata con attenzione e impegno.

contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui