ArS STEAS: un viaggio artistico nel cuore di Napoli

0
519

Sabato 4 maggio alle ore 10:30, presso la suggestiva Sala dell’Armeria del Maschio Angioino di Napoli, si terrà l’inaugurazione di “ArS STEAS”. Si tratta della collettiva d’arte contemporanea che riunisce artisti cinesi ed europei. La mostra è curata da Rosanna De Cicco, Milot e Gino De Vita. La direzione artistica è di Michele Stanzione e la referente del progetto è Silvana Geirola. L’evento resterà aperto al pubblico fino al 30 maggio 2024, offrendo un’esperienza immersiva e ricca di spunti di riflessione.

ArS STEAS: tra pittura e scultura

La mostra è promossa dalle tre associazioni “Alla Foce del Sebeto”, “Salotto Dadaista” e “Mille Volti”. “ArS STEAS” si configura come un percorso innovativo attraverso diverse espressioni artistiche. Le opere esposte includono pitture, sculture, grandi tele dipinte a mano, sculture in acciaio inossidabile e legno. Esse sono realizzate con tecniche e materiali differenti, dando vita a un dialogo multiculturale e multiforme.

Un percorso nell’arte contemporanea

Tra i protagonisti della mostra troviamo Milot, autore dell’imponente scultura “Key of Today”, presente a Napoli in Piazza Mercato. Liu Ruowang che ha catturato l’attenzione con il suo minaccioso “branco di lupi”, installato a Piazza Municipio. Non mancheranno inoltre le sculture in acciaio inossidabile come “iceeberg” di Xhixha, noto per la sua maestria nel lavorare questo materiale e tante altre opere di grande impatto visivo.

Le opere talvolta sospese sul pavimento di vetro della Sala, invitano il visitatore a un’esperienza immersiva, sollecitando riflessioni e aprendo nuove prospettive. Ogni creazione diventa un mezzo di comunicazione capace di trasmettere significati, pensieri, sentimenti e percezioni all’osservatore.

“ArS STEAS” rappresenta un’occasione imperdibile per immergersi nel panorama dell’arte contemporanea. La creatività e la forza espressiva di artisti provenienti da contesti culturali differenti, coinvolge il pubblico. La mostra si preannuncia come un evento di grande valore, capace di arricchire l’offerta culturale della città di Napoli e di stimolare un dialogo interculturale proficuo.

Leggi anche: https://www.centrosud24.com/spring-in-sorrento-da-domani-il-villaggio-delle-eccellenze-di-coldiretti-campania/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui