Serie B2 Girone di ritorno: buona la prima per la SG Volley

0
181

Prosegue la striscia positiva per la Intec Service SG Volley che nella prima del girone di ritorno vince contro il Cutrofiano Volley per 3-0.

Dopo la pausa per le fasi preliminari della Coppa Italia, si riaccendono dunque le luci sulla regular season della serie B2.

Quella del Cutrofiano Volley rappresenta sicuramente una scommessa coraggiosa in un girone con tante big e squadre disegnate per il salto di categoria.

Gemellata con la storica Volleyrò Casal de Pazzi, la compagine leccese stacca il biglietto per la quarta serie nazionale con un roster giovanissimo, interamente di under 18.

Malgrado questo, le acerbe pantere guidate da coach Alberto Salomoni, in più di qualche circostanza, hanno dato filo da torcere ad avversarie sicuramente più smaliziate.

Una pausa di due settimane e una stagione che inizia a dettare i primi verdetti.

La SG Volley, ancora priva di una casa, nell’attesa di cimentarsi in due trasferte consecutive per affrontare compagini alquanto indigeste, sa di avere i mezzi necessari per poter condurre agevolmente il gioco.

Il Cutrofiano Volley d’altro canto, occupa invece una posizione in classifica che non è per nulla tranquilla e prova a dire la sua con tanta buona volontà.

Il primo set si chiude con un dignitoso 25-19, ma sprazzi di bel gioco e a tratti una buona difesa non bastano al cospetto di una SG Volley che per tutta la gara riesce facilmente a imporre il proprio gioco.

La regia di Spigarolo è puntuale e impeccabile, opposto e banda non fanno sconti, Colella, Gallo e Cagnetta si fanno trovare pronte per dare man forte alle compagne.

Il secondo e il terzo set si concludono con i punteggi di 25-13 e 25-12 e non lasciano scampo alle pur volenterose salentine che non riescono più di tanto ad impensierire le padrone di casa.

Tutto facile dunque per la SG Volley che ai nastri di arrivo della terza vittoria consecutiva, impatta in un momento che fa calare il gelo in un Palazzetto gremito di tifosi: dopo un magnifico punto, la veterana Fortuna Castellano si aggrappa alla rete e si accascia sul parquet.

Il volto della forte schiacciatrice bianco-rossa diventa una maschera di dolore, le lacrime rigano le sue guance, la tensione e l’apprensione di tutto lo staff è palpabile.

Esce dal campo in braccio al secondo Alessandro de Santis, tra gli applausi accorati del Palaparente.

Sono gli sgoccioli di una partita che si avvia al finale, le Diavole Rosse hanno fretta di chiuderla per stringersi attorno alla loro compagna.

Perché la vera forza di questa squadra risiede in questo, nello spirito del tutte per una e una per tutte e nell’attaccamento ai colori della maglia in un mondo dove spesso a dettare le scelte c’è il Dio denaro.

Sicuramente, a fare la differenza sono atlete esperte come Carlozzi, Gentili, Lamparelli e Carbone, ma in un roster dove anche le giovanissime neo arrivate Spigarolo e Salpietro girano alla perfezione, è soprattutto l’unione, l’ingrediente vincente di una SG Volley coriacea e determinata nel non volersi arrendere davanti a tante difficoltà.

Onore dunque alla squadra sangiorgese, icona di quei valori belli e sani che in uno Sport non dovrebbero mai mancare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui