Provolone del Monaco Dop, verso il futuro con Lost-Eu e gli altri piccoli formaggi italiani

0
12

La diffusione del brand del Provolone del Monaco Dop e la sua internazionalizzazione è stata alla base della partecipazione del Consorzio di Tutela al progetto Lost-Eu che fino al 2026 consentirà lo sviluppo di una serie di azioni mirate alla crescita non solo del formaggio stagionato più famoso della regione Campania, ma anche degli altri sette piccoli formaggi italiani coinvolti.

LoST EU è un progetto sostenuto dall’Unione Europea dal Programma Reg 1144/2014 per la promozione dei regimi di qualità. Il progetto nello specifico affronta il tema sostenibilità e la promozione delle piccole denominazioni casearie. Obiettivo è quello di portare avanti un piano di comunicazione e di eventi finalizzati alla valorizzazione di alcune eccellenze casearie italiane, che rappresentano ad oggi una delle tante ricchezze del patrimonio gastronomico italiano, oltre che un esempio di sostenibilità.

In attesa di conoscere gli avvenimenti che accadranno in Regione Campania, è il momento di conoscere da vicino le caratteristiche di questo prodotto.

Il Consorzio di Tutela “Provolone del Monaco DOP” nasce nel 2006 con la partecipazione degli allevatori, produttori di formaggio e stagionatori presenti nel territorio dei Monti Lattari e della Penisola Sorrentina. Abbraccia 13 comuni della Provincia di Napoli. Valorizza, promuove e tutela il prodotto e la sua denominazione.

LE ORIGINI

La tesi più accreditata sulle origini del nome “Provolone del Monaco” si riferisce al fatto che i casari che sbarcavano all’alba nel porto di Napoli, con il loro carico di provoloni, provenienti dalle varie località della Penisola Sorrentina. Per proteggersi dal freddo e dall’umidità, erano soliti coprirsi con un mantello di tela di sacco, che era simile al saio indossato dai monaci. Una volta arrivati a Napoli, la gente che lavorava al mercato iniziò a chiamarli: “monaci”. Di conseguenza il formaggio che essi trasportavano fu: Provolone del Monaco.

IL PROVOLONE

Il “Provolone del Monaco DOP” è un formaggio semiduro a pasta filata, stagionato, prodotto nell’area della Penisola Sorrentina e dei Monti Lattari, esclusivamente con latte crudo. La specificità del formaggio è il risultato di un insieme di fattori tipici dell’area di produzione, in particolare delle caratteristiche organolettiche del latte prodotto da bovini allevati sul territorio, del processo di trasformazione che rispecchia ancora oggi le tradizioni artigiane e del particolare microclima che caratterizza gli ambienti di lavorazione e stagionatura. Attraverso il riconoscimento della Dop è stato possibile realizzare la valorizzazione dell’intero sistema zootecnico della zona di produzione ed il recupero del bovino Agerolese, una razza in via di estinzione.

Le caratteristiche distintive del Provolone del Monaco DOP sono:

– Forma di melone leggermente allungato ovvero di pera senza testina , con un peso minimo di 2,5 kg ed uno massimo di 8;

– Crosta sottile di colore giallognolo, quasi liscia, con leggere insenature longitudinali in corrispondenza dei legacci di rafia usati per il sostegno a coppia che suddividono il Provolone in un minimo di 6 facce;

– Stagionatura di almeno sei mesi;

– Pasta, di colore crema con toni giallognoli, elastica, compatta, uniforme e senza sfaldature, morbida e con tipiche occhiature (a «occhio di pernice») di diametro variabile fino a 5 mm, con eventuale presenza di sporadiche occhiature di diametro maggiore, fino a 12 mm, più abbondanti verso il centro della massa;

– Sapore dolce e butirroso ed un leggero e piacevole gusto piccante.

La Denominazione di Origine Protetta (D.O.P.) “Provolone del Monaco” è stata riconosciuta, ai sensi del Reg. CE n. 510/06, con Regolamento n. 121 del 9 febbraio 2010 (pubblicato sulla GUCE n. 38 del 11.02.10).

IL TERRITORIO

La zona geografica di allevamento delle bovine, di produzione e di stagionatura del “Provolone del Monaco DOP”, sono delimitate dagli interi territori dei seguenti comuni, ricadenti nella provincia di Napoli: Agerola, Casola di Napoli, Castellammare di Stabia, Gragnano, Lettere, Massa Lubrense, Meta, Piano di Sorrento, Pimonte, Sant’Agnello, Sorrento, Santa Maria La Carità, Vico Equense.

IL PROGETTO

“LoST EU – Looking for the Sustainability of Taste in Europe – è un progetto sostenuto dall’Unione Europea (Reg. UE 1144/2020). Questi i formaggi protagonisti: dalla Regione Piemonte Murazzano, Roccaverano, Ossolano; Puzzone di Moena dal Trentino; Strachitunt dalla Lombardia; dalla Sicilia Vastedda della Valle del Belice e Pecorino Siciliano; Provolone del Monaco dalla Campania. Regioni con paesaggi mozzafiato, che raccontano la bellezza del nostro Paese e allo stesso tempo sono la culla di questi formaggi.

LoST racconta di luoghi e prodotti lontani tra loro, accomunati però dallo strettissimo legame che hanno con la loro storia e il loro territorio, diventando simbolo di un “altrove” rispetto a una cultura più convenzionale.

L’acronimo LoST (looking for the sustainability of taste in Europe) significa proprio la ricerca di un gusto unico, irripetibile, che porta in sé i valori della sostenibilità.

CONTATTI

Via Calvania 20,

Montechiaro80069 – Vico Equense (NA)

Tel. e Fax 0818015557

info@provolonedelmonacodop.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui