Pechino: stop guerra fredda

0
238
Pechino

Pechino rifiuta la «mentalità da Guerra fredda» degli Usa e decide di dialogare con Kiev, impegnandosi ad una risoluzione pacifica del conflitto ma con il benestare di Mosca.

Pechino e Kiev al dialogo nello scetticismo generale

Sabato scorso il ministro della Difesa cinese Li Shangfu ha incontrato il suo omologo ucraino Oleksiy Reznikov per offrirsi di usare «tutti i mezzi possibili» atti a fermare il conflitto.

Tuttavia i media ucraini hanno palesato un certo scetticismo sulle reali intenzioni della Cina. Questo perchè il suo strettissimo legame con la Russia non è stato ancora dimenticato a Kiev. Ad ogni modo, ha spiegato il viceministro della Difesa ucraino Volodymyr Gavrylov, che i diplomatici sono pronti a comunicare. Ciò al fine di espandere i contatti tra la leadership militare ucraina e cinese

.La posizione di Pechino è chiara: sono pronti a sostenere la risoluzione pacifica del conflitto, ma sulla base di un “piano di pace” avallato dalla Federazione russa.

Il ministro cinese Li  ha poi affermato che  «Una mentalità da guerra fredda sta ora risorgendo, aumentando notevolmente i rischi per la sicurezza». «Il rispetto reciproco dovrebbe prevalere sul bullismo e sull’egemonia». Gli incontri avvenuti tra le marine cinesi e statunitensi degli scorsi giorni non hanno sicuramente rasserenato gli animi.

Un meeting di alto livello, pertanto,  ha avuto luogo domenica a Pechino. Per Li la frattura non è insanabile e le divergenze non dovrebbero «impedire alle due parti di cercare un terreno comune e interessi comuni per accrescere i legami bilaterali e approfondire la cooperazione».

È innegabile che un grave conflitto o confronto tra Cina e Stati Uniti sarebbe un disastro insopportabile per il mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui