Nobilita, il Festival della Cultura del Lavoro

0
415

Nobilita, il Festival della Cultura del Lavoro. Ormai giunto alla sua sesta edizione, il Festival si terrà a Roma il 15 e 16 Maggio. Dalle ore 10 alle ore 18, presso l’Acquario Romano (Piazza Manfredo Fanti, 47).

“Abbiamo ancora voglia di lavorare”: questo, il tema dell’edizione di quest’anno. Al centro di talk, monologhi ispiratori, nonchè presentazione di libri con gli autori. Un dialogo, quello del festival, in cui spiegare la trasformazione che sta avvenendo nei luoghi di lavoro. Affrontando temi quali le crisi aziendali, l’intelligenza artificiale, la scuola, e la formazione.

di Fabrizio Barbone

Siamo di fronte ad un evento che si prospetta ricco di contenuti e di spunti interessanti. Soprattutto in questo periodo storico, tra reddito di cittadinanza e tecnologia esasperata, giusta o inflazionata che sia. Il Festival prevede un programma ricco di incontri, dibattiti e talk di attualità. Incentrato sul mondo del lavoro, attraverso la voce di chi, il lavoro, lo fa, lo offre e lo racconta. Per approfondire la sua evoluzione e creare un nuovo ponte tra imprese, istituzioni e cittadini. Un dialogo aperto, trasversale, non banale e allo stesso tempo complesso.

A tu per tu, arrivando all’Acquario Romano, ci si troverà dinanzi al mondo delle Istituzioni, dei professionisti, dei manager. Degli imprenditori, dei giornalisti, degli opinionisti. Dei docenti, dei comunicatori, ma soprattutto delle “Persone”. Poichè, solo attraverso la condivisione di esperienze, di competenze e di contatti, è possibile far nascere un confronto e generare nuove idee.

Nobilita: Conferenza stampa al Senato

Questo progetto ha alle spalle 15 anni di lavoro. Lunedì 15 Maggio, ore 12, presso la sala Nassirya del Senato, a Roma, ci sarà la Conferenza stampa per il lancio del Festival. In quest’occasione, inoltre, verranno annunciati i risultati di un sondaggio nazionale: “ABBIAMOANCORAVOGLIADILAVORARE?”. Curato da FiordiRisorse, che intercetta sentimenti, progetti, scelte di imprese, lavoratori dipendenti e liberi professionisti. Parlando di salari, geografie, riorganizzazioni, salute, relazioni, cambi di vita. Dopo tre anni di profonda crisi a livello globale.

Nobilita: gli obiettivi del Festival

L’obiettivo di Nobilita, è quello di creare consapevolezza e cultura per ridurre i conflitti. Conflitti generazionali, sociali, economici, di genere. Primo obiettivo del Festival, è quello di restituire lavoro alle Persone. Se c’è un elemento comune a città, istituzioni e aziende, questo è il lavoro. L’elemento cardine che permette alle persone di realizzarsi e di assumere una vera dignità nel contesto in cui operano, vivono, e si relazionano con gli altri. Senza dimenticare il peso della scarsa cultura in inclusività e il disinteresse per una demografia ormai a picco

Altro tema cardine del Festival, riguarda le grandi crisi aziendali. Guardando cosa succede alle grandi aziende italiane, al nostro know-how, e a tutte quelle competenze uniche e straordinarie che rischiamo di lasciare a casa per sempre. Sarà, altresì, presentato l’Osservatorio 2023 delle crisi aziendali curato da SenzaFiltro e commentato assieme ai lavoratori delle ex GKN di Firenze e Whirlpool di Napoli.

Ancora, si parlerà del tema circa l’ntelligenza artificiale: la quale, svolge il lavoro dell’uomo. Dunque, si può parlare di giusta innovazione? Il terrore del robot che ruba il lavoro, tema di dibattito tra chi vede nell’innovazione e nell’evoluzione solo rischi. Google, Microsoft, così come tutti i grandi brand del digitale, stanno sviluppando le loro Intelligenze Artificiali. È solo un problema di regolamentazioni e diritti di autore o siamo di fronte alla scomparsa delle prime figure professionali?

Ancora, si parlerà dell’eccessiva formazione, per un lavoro che non vi è. Formazione eccessiva, spesso inutile, quasi sempre incentrata sulle competenze a tutti i costi. O forse, semplicemente, non sempre abbiamo capito di che formazione avesse bisogno l’Italia, dalla scuola alle aziende?

Si parlerà anche di scuola e del peso che, questa, riveste per le nuove generazioni. Nonchè quali buone occasioni, la scuola, stia perdendo nel mostrare un modello di ispirazione quale la transizione digitale. Non può passare tutto per la transizione digitale. Dunque, ora, che si fa con i giovani?

Insomma, non perdiamo lo smalto con cui guardare al lavoro e all’Italia. Per uno sguardo volto al presente e futuro, c’è Nobilita: passate di qui. Il lavoro Nobilita, buon lavoro!

Leggi anche: Osteopatia: verso la nascita di un corso di laurea ad hoc

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui